Nasce dalla poesia di Alfonso Gatto, passa per l’opera tramite l’artista Giuseppe Caccavale e torna a essere poesia grazie alle parole di Erri De Luca.

Questo è il progetto "Poesie d’amore" nato all’Istituto nazionale per la grafica calcografica.

Sar  possibile ammirare l’affascinante lavoro di trascrizione a Palazzo Poli a Roma fino al 14 febbraio (termine ultimo e non casuale per la scelta della data).

Il poeta campano, Alfonso Gatto, nato a Salerno il 17 luglio 1909, riprende vita grazie all’opera di Caccavale che attraverso le parole e le poesie del poeta prende forma questo interessante intervento artistico.

I testi sono stati trascritti sul soffitto del Salone della calcografia detto “Sala delle Adunanze Artistiche” una costruzione visiva sulle poesie d’amore del grande poeta novecentesco.

Alfonso Gatto, dopo essersi accorto di avere una gran passione per la letteratura, soprattutto per la poesia, si iscrive alla facolt  di lettere a Napoli nel 1962 che dovette però abbandonare per difficolt  economiche e non si laureò come la maggior parte dei poeti del tempo come Montale e Quasimodo.

Durante la conferenza stampa per la presentazione al pubblico del progetto, significativo è l’intervento di Erri de Luca "Napoli quel piccolo centro mediterraneo. Noi napoletani, interpreti di tutti i miscugli […] ciò ci permette di giocare con le parole, parole incise nella bocca del poeta che appartenevano al suo sputo, alla sua saliva, ai suoi denti […] L’artista è un traduttore che trasforma le parole in opera".

proprio questo, dunque, l’anima di Poesie d’amore e forte è in questo progetto, la presenza di una Napoli importante.

Molti sono gli spunti per una discussione che accarezza le varie tonalit  poetiche nonchè le caratteristiche e le particolarit  cromatiche della nostra lingua, cultura e arte napoletana.

In foto, Alfonso Gatto

LA NOTIZIA – MANIPOLAZIONI

Oggi, mercoled 26 gennaio (ore 18,30) la libreria Mondadori di Caserta, in corso Trieste 247, ospiter  la presentazione del libro “Manipolazioni” di Carolina Sellitto (Avagliano Editore), un thriller scientifico che è anche un romanzo d’amore.

La presentazione precede il lancio del volume sul mercato inglese e statunitense.

Al colloquio con l’autrice, parteciperanno Enzo Colimoro, presidente di Assostampa, Tjuna Notarbartolo, scrittrice e direttrice del premio letterario “Elsa Morante”, Mark Pattenden, docente di drammaturgia alla Paddington Academy di Londra.