La Legge è Uguale per tutti… forse
Intrigante e divertente thriller di Ciro Ceruti e Ciro Villano produzione LI.EM.LU

Due cognati, Cosimo e Damiano, sono coinvolti nel mondo della Giustizia in differenti ruoli. Il primo vive di espedienti truffaldini, l’altro è un avvocato penalista. Entrambi sono coinvolti in un omicidio di una coppia. Cosimo viene inquisito per i suoi precedenti legami non felici con le vittime. Damiano vive una duplice difficile situazione. Scopre che Raul, l’assassino, è il fidanzato della figlia ed è anche un suo cliente che ha fatto assolvere da un altro precedente duplice omicidio. Alla vicenda giudiziaria si mescolano gags e colpi di scena degli altri protagonisti con i quali Cosimo e Damiano hannocomplicati rapporti privati.
Cosimo ha Bella, moglie possessiva e gelosa e Veronica, amante, che lo tormenta per le sue promesse mai mantenute. Damiano, vedovo, ha una figlia Giada che lo detesta e ama Raul.
Ciro Ceruti, autore attore regista, dal 2001 ha nel curriculum molte commedie Sesto sesso, Pidocchio, A tutti ma non a me, Nel momento giusto nel posto sbagliato, La sfortuna non esiste, Miracoli di seta. Coautore con Villano Piccoli segreti, Click, Come in terra…cos in cielo, Porno subito, Naufregati, Tre sette col morto, Fino a prova contraria, nel 2011 il primo film Fallo per pap . Villano attore nel film Ci sta un francese, un inglese e un napoletano. Cosimo è Ceruti, Damiano è Villano, Bella è Floriana De Martino, Veronica è Carolina Marconi, Raul è Gianluca Di Gennaro, don Secondo, fratello di Floriana, Lucio Pierri. Le musiche sono di Nino D’Angelo e i TheRivati con Clementino. Il film è stato girato nella zona di Salerno nei paesi storici medioevali di Roccapiemonte e Mercato san Severino. Patrocinio del Comune di Napoli, Regione Campania, Universit  degli Studi di Salerno.
A CANALE9, la conferenza stampa con registi e attori del film. Presenti Ceruti, Villano, Pierri, Di Gennaro. Ha introdotto gli ospiti Francesca Scognamiglio. Ognuno ha parlato in sintesi del proprio ruolo. Tutti hanno dichiarato di aver fatto un buon lavoro, di essere soddisfatti dell’esperienza, della simpatia degli abitanti, della collaborazione dei responsabili e dei vigili urbani dei due Comuni. Si sono divertiti e sperano che il pubblico numeroso ai botteghini possa fare altrettanto.
Enzo Coppola, direttore di Canale9, si è soffermato sul ruolo della TV che non solo diverte ma è anche un trampolino di lancio per gli emergenti che vengono da teatri di provincia.
Marco Iannone, assessore alla cultura di Mercato san Severino, ha elogiato la scelta dei piccoli Comuni perch si pone all’attenzione di molti la vita, le architetture, la cucina tipica.
Il film sar  nelle sale dal 28 febbraio. Sono state mostrate per 2′ alcune scene della ripresa.

In foto, la locandina del film