Non solo Napoli, culla del contemporaneo.  Ma  anche  Caserta.  Una  proposta arriva dalla città della vanvitelliana  reggia per il weekend dall’Unusual Gallery di via Maielli 45 di cui  motore dono Sueli Viana De Micco e Antonio Iorio. Domani, 15 settembre, alle 19, si inaugura la persona di  Domenico Fatigati. L’artista, nato ad Acerra nel 1949, dove vive e lavora, ha frequentato l’istituto Palizzi e l’Accademia delle Belle Arti di Napoli.
Fatigati comincia ul suo percorso creativo nel 1969, partecipando al Premio nazionale d’arte visiva “La Feluca d’Oro” di Bari, riscuotendo un ampio successo di critica. Alle saplle molte esperienze collettive anche nazionali e una parte delle sue opere figura in collezioni private.
Da studente ha frequentato assiduamente lo studio del suo maestro Luigi Pezzato.  Dal 1981 dirige   lo spazio“Il ritrovo dell’Arte”, nella propria città,  in via Leopardi 4. Già docente di geometria nelle scuole d’arte,  è tra i fondatori  del gruppo“Astractura” creato nel 2011.
Delle sue opere il critico d’arte Giorgio Agnisola sottolinea l’equilibrio e la misura:  «Ordine psicologico e ritmo compositivo paiono a primo avviso i caratteri della produzione artistica di Mimmo Fatigati, artista serio, schivo, attivo operatore culturale impegnato da anni nel suo antico territorio del circondario partenopeo… Una ricerca che potrebbe apparire poco incline alla narrazione di sé e del proprio mondo spirituale. Non è così… Nell’arte di Fatigati quello dello stupore, del miracolo di una sintesi interpretata nell’ordine di una composizione rigorosa di tasselli visivi mi sembra un primo elemento da sottolineare. L’artista acerrano ha vivo il senso della costruzione a partire da oggetti geometrici…» Che porta alla costruzione di un’armonia superiore.
In foto, particolare di un’opera
Per saperne di più
 suelidemicco@gmail.com-
ingresso libero