Gian Maria Tosatti presenta “Sette stagioni dello Spirito” a cura di Eugenio Viola al Madre dal 16 dicembre 2016 al prossimo 20 marzo. Tosatti, dopo Roma e New York, operando a Napoli dal 2013, crea sette installazioni ambientali sulle tracce del libro Il Castello Interiore del 1577 di santa Teresa d’Avila che suddivide l’animo umano in sette stanze.
Ogni installazione è un intreccio narrativo che attinge ispirazioni a fonti letterarie, filosofiche, storiche, teologiche in cui viene tessuto un intenso rapporto tra arte e comunità, tra il fare artistico e il sociale. Il risultato della sua ricerca artistica si presenta in un lungometraggio di un vissuto narrato su un diario non di un singolo ma di una comunità. Le sue opere sono camere mentali dense di oggetti, suppellettili, ricordi, carte, foto ricoperte dalla polvere del tempo che non nasconde le emozioni del visitatore. Sette stanze, sette storie napoletane, sette monumenti storici in cui si configura il pensiero filosofico di un popolo che vive nel culto della tradizione, della salvaguardia della sua libertà fisica e del suo pensiero lievito di cultura di avanguardie in arte.

Gian Maria Tosatti ! ilmondodisuk.com
Openingin via Settembrini 79: tra gli ospiti, il console francese Jean-Paul Seytre

Nella prima La peste in cui protagonista è la Chiesa dei SS. Cosma e Damiano ai Banchi Nuovi; Estate ex Anagrafe comunale in piazza Dante; Lucifero ex Magazzini Generali al porto della città; Ritorno a casa ex Ospedale militare; I fondamenti della luce ex Convento di Santa Maria della Fede; Miracolo ex fabbrica a Forcella; Terra dell’ultimo cielo Convento della Santissima Trinità delle Monache, via S. Lucia al Monte angolo via Pasquale Scura, è visibile da oggi fino al 7 gennaio dalle ore 10 alle 16, chiuso il martedì. Le prime sei stanze sono al piano terra e al secondo del Madre, via Settembrini 79 Napoli.
Il progetto originario Sette Stagioni è stato organizzato da Fondazione Morra con Galleria Lia Rumma. A Napoli e in Campania, al culto delle tradizioni artistiche, storiche, culinarie, è vivo più che in altri luoghi la passione per fare ed esporre l’arte contemporanea. Decine sono istituzioni, gallerie, luoghi, musei in cui si susseguono mostre ed eventi collaterali per far conoscere la creatività napoletana campana e internazionale degli artisti emergenti. Tra essi il Museo Archeologico e gli Scavi di Pompei.
Al Madre si effettuano attività didattiche per studenti e bambini, visite guidate dai curatori. Aperto dal lunedì alla domenica ore 10-19, info al 081.19313016. Chiuso il martedì.

Biglietto euro 7 ridotto 3,50, lunedì ingresso libero