Dall’unione di Mondadori e Books è nato un progetto innovativo che dallo scorso luglio occupa uno spazio al Vomero, in piazza Vanvitelli. Dopo la chiusura delle librerie storiche vomeresi, come Guida e Loffredo, il territorio collinare vede le coraggiose aperture di Aricò prima ed Io ci sto, poi. Con Mooks/Mondadori i vomeresi vedono arricchita la proposta culturale con un ulteriori possibilit  e con la partecipazione attiva a quello che vuole diventare un ricco contenitore culturale. Infatti Mooks fabrika seleziona nuovi talenti e d  loro visibilit .
Nella sala Coworking della libreria è presente una Mostra di respiro internazionale e vi rimarr  fino al 27 gennaio prossimo. Sono state esposte opere d’ arte contemporanea dell’artista iracheno Ahmed Al Safi, che da circa dieci anni vive e lavora in Francia, nella regione Centre e Val de Loire. Classe 1971, Ahmed ha studiato scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Bagdad. Oltre a un video che vede l’artista mentre crea le sue opere è possibile immergersi nel suo mondo grazie a dipinti e sculture cariche di un simbolismo profondo e complesso, realizzate in ferro e bronzo, ma svuotate dalla pienezza della materia, sicch il loro aspetto risulta filiforme.
Dal punto di vista simbolico Ahmed con le sue opere vuole richiamare l’umanit  alla primigenia e alla libert . Usa la pittura o la scultura per trasformare un’idea e arriva alla scelta del mezzo espressivo dialogando con l’opera che vuole realizzare. Le sue sculture contengono, in modo inconsapevole, la memoria del popolo mesopotamico, il disagio dell’embargo degli anni ’90 , la dittatura saddamista, ma consapevolmente si allargano al confronto tra culture. Belli anche i dipinti che danno spunti di riflessione a un lettore attento. Da non perdere.

Per saperne di più

Nelle foto, l’inaugurazione della mostra