Riapre il teatro dei piccoli nella Mostra d’Oltremare (foto). Dal prossimo 27 dicembre diventer  “la casa del teatro, della musica e del cinema dei ragazzi”, proponendo nei primi cinque mesi del 2015 oltre 25 titoli di spettacoli teatrali, musicali e cinematografici dedicati ai ragazzi, per circa 150 giorni di programmazione, ai quali si andranno ad aggiungere progetti speciali ed attivit  di formazione e laboratorio.

Torna cos alla sua funzione originaria il teatro dei piccoli, struttura da 500 posti, progettata da Luigi Piccinato nel 1940 e destinata gi  allora ad accogliere attivit  di teatro e cinema per ragazzi.
Distrutta dagli eventi bellici e ricostruita su progetto di Delia Maione ed Elena Mendia nel 1952, si presenta oggi al pubblico ricca delle opere e delle sculture realizzate da Riccardo Dalisi (foto in basso) e perfettamente integrate nell’intervento di recupero e di adeguamento tecnologico, avviato nel 2010 e completato lo scorso anno grazie alle risorse messe a disposizione dalla Comunit  Europea.

E’ Grande Essere Piccoli è il titolo di questa prima stagione, dedicata ai bambini dai 3 anni in su,
che accoglie, oltre alle produzioni in house de Le Nuvole, I Teatrini e Progetto Sonora, tanti allestimenti di storiche compagnie primarie della scena nazionale per ragazzi come Ruotalibera Teatro di Roma, Teatro Pirata di Jesi, Fontemaggiore di Perugia, Fondazione AIDA di Verona, L’Uovo de L’Aquila.
In stagione, a febbraio e marzo, anche gli originali allestimenti in lingua inglese della compagnia The Play Group (Gran Bretagna) e quelli di Assiemi (Associazione Italiana Educazione Musicale per l’Infanzia) di Bologna, di cui è presidente onorario il maestro Riccardo Muti, che sar  ospite del Teatro dei Piccoli con due spettacoli musicali, L’usignolo dell’imperatore e Petruska, rispettivamente in gennaio e aprile.

Una programmazione eterogenea, rivolta alle famiglie ma anche al pubblico scolastico, che si amplia nel progetto sociale del cineforum per ragazzi a cura del CineTeatro La Perla.

L’attivit  prevede una composita selezione di 11 titoli, come Le avventure di fiocco di neve, Il castello magico, Ernest & Celestine, Frozen il regno di ghiaccio, Storia di una ladra di libri e Almanya, che, nella magia del grande schermo, trattano con delicatezza temi di attualit , integrazione, comunicazione sociale e familiare.
«Sono molto contenta che la Mostra d’Oltremare diventi la casa per queste associazioni che a vario titolo fanno arte rivolta ai bambini. Non posso che aderire a questa iniziativa con molto entusiasmo sperando che si possano in futuro attivare nuovi progetti in tal senso», è quanto afferma Donatella Chiodo, neopresidente della Mostra d’Oltremare.