Napoli vola New York con il Film festival.  E ricorda Vittorio Mezzogiorno per i settantacinque anni dalla nascita. Nella casa  italiana Zerilli Marimò dove  svolgerà anche la proiezione del vincitori 2016, (SchermoNapoli Corti e Documentari) nel programma della  XIII edizione di 41° Parallelo, dal 28 al 30 novembre. La rassegna è organizzata organizzato dall’associazione Napolicinema con Casa Italiana Zerilli-Marimò e il sostegno di Mibact direzione generale Cinema.
Il festival ha già reso omaggio nel 1999 all’attore partenopeo  nella sua città. Interprete forte, dallo sguardo magnetico,  stroncato a 52 anni  da un male incurabile, nella sua breve e intensa carriera ha sempre alternato il cinema e la televisione al teatro. Noto al grande  pubblico soprattutto per la serie televisiva  La Piovra 5 e 6 serie in cui da volto e voce al  poliziotto Davide Licata dopo l’uccisione del Commissario Cattani, interpretato da Michele Placido.
Per le serate dedicate a Mezzogiorno sono stati selezionati Tre Fratelli di Francesco Rosi, La Condanna di Marco Bellocchio e Negli Occhi di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso,  documentario con la figlia del grande attore napoletano, Giovanna, che ne ha rievocato il percorso artistico e privato, sullo sfondo di musiche originali realizzate da Pino Donaggio.
L’iniziativa  porta alla ribalta pure i premiati  Once upon a Time a Kid di Francesco Eramo, storia di un aspirante scrittore operatore che si guadagna da vivere in un call center e la docufiction musicale Flat Tyre – An American Music Dream di Ugo di Fenza, il viaggio in van da New York a Houston della band napoletana folk e bluegrass “La Terza Classe” alla ricerca delle origini della loro musica.
Saranno proiettati anche alcuni cortometraggi che hanno partecipato al Napoli film festival 2016: Mare d’argento di Carlos Solito, Ratzinger vuole tornare di Valerio Vestoso, Stanza 52 di Maurizio Braucci e L’ultima orazione di Gustav Baldassini. Ci sarà posto anche per il lungometraggio Nottetempo di Francesco Prisco, regista già vincitore dell’edizione 2014.

Per saperne di più

http://www.napolifilmfestival.com/