Musica napoletana in Sicilia. Carmelo Pittari ha presentato, all’Auditorium Monsignor Baranzini di Siracusa, la sua nuova opera letteraria “Le voci di ieri” (Ed. “La Stamperia del Valentino”), una rassegna di cantanti napoletani. Il pubblico ha ascoltato, dalla viva voce degli esecutori originari, tante canzoni del più classico repertorio napoletano, che sono la storia stessa della musica italiana nel mondo.

Pittari ha parlato della “Canzone napoletana in Germania”, dai canti popolari dei primi posteggiatori ai giorni nostri. La conferenza-concerto è stata organizzata dall’Associazione culturale italo-tedesca (Acit) di Siracusa, presieduta dalla professoressa Eleonore Huth Pignattelli, e dall’Associazione culturale Arcadia 88, presieduta dal tenore Benito Nastasi. L’Acit organizza da anni prestigiosi festival musicali.

Il libro non è una raccolta di biografie e di curriculum dei grandi cantanti napoletani della radio. E’ una raccolta di articoli di un quotidiano, “Il Mattino”, con interviste del giornalista Carmelo Pittari che ha incontrato questi artisti ovunque, nelle loro case, nelle citt  dove vivono o vivevano, quando magari avevano intrapreso una nuova attivit  artistica o commerciale. In ogni articolo, con la data di pubblicazione, ci sono notizie della carriera ma anche notizie di carattere personale, familiare. Ci sono i discorsi, i ricordi, le considerazioni, le riflessioni, le emozioni di ciascuno in quel momento dell’intervista.

Il libro è nato per suscitare un nuovo interesse nei cultori e negli appassionati di sempre che potranno conoscere meglio i loro beniamini e le vicende che ne hanno orientato la carriera e poi la vita. Un libro nato anche per destare l’interesse delle nuove generazioni che non conoscono affatto questi artisti ma che amano la grande, bella canzone napoletana, fenomeno culturale in tutto il mondo.

Domani, gioved 25 novembre, (ore 18) alla libreria Loffredo di napoli in via Kerbaker 19/21 al Vomero, sar  presentato il volume “Acqua ‘e maggio. I proverbi segnatempo della tradizione napoletana” di Luciano Galassi (Kairòs Edizioni). All’incontro interverranno Paolo Laudisio, Carmelo Pittari e Marisa Pumpo Pica. Letture di Romy Galassi. Sar  presente l’Autore. I proverbi anticipano le parole, e le rendono preziose. C’è un tempo della semina e uno del raccolto. Uno dell’attesa e uno del fare. Ed è proprio scorrendo questa sorta di calendario proverbiale, che si comprende il senso d’uso delle cose. La radice dei sentimenti che negli uomini si tramandano di generazione in generazione. Queste pagine sono una cassaforte dischiusa. Acqua che scorre fra le righe in mille rivoli e ci ridona il piacere di una tradizione millenaria, antica e mai superata. In particolare di quella Napoli che continua a respirare nel presente, traendo linfa dal proprio passato.

Nella foto, Luciano Galassi