Venerd 14 febbraio l’Universit  Suor Orsola Benincasa dedica una giornata al giornalismo d’eccellenza. Due eventi separati che hanno come comun denominatore quello di premiare la comunicazione e l’informazione in tutti gli ambiti della societ .

Si inizia alle 11 nella Sala degli Angeli, dove si svolger  la cerimonia di premiazione della sesta edizione del premio “Napoli Citt  di Pace”, nato nel 2007
con l’obiettivo di radicare in un territorio complesso e problematico come Napoli, un riconoscimento non soltanto giornalistico, che premia l’impegno di testimoni e costruttori di speranza nei più diversi ambiti della comunicazione sociale.
La terna vincitrice di questa edizione sar  composta da Giovanna Chirri, vaticanista dell’Ansa, il cui nome è ormai celebre per essere stata la prima giornalista al mondo a dare l’annuncio delle “dimissioni” di Papa Ratzinger; a cui si affiancheranno Claudio Gubitosi, fondatore e direttore di Giffoni Experience e Raffaele Luise, decano dei Vaticanisti Rai e direttore scientifico del primo Master universitario italiano in Mediazione e comunicazione interreligiosa e interculturale.
La cerimonia sar  introdotta dal rettore dell’Universit  Suor Orsola Benincasa, Lucio d’Alessandro, dal presidente regionale dell’UCSI (Unione stampa cattolica italiana) Giuseppe Blasi, dal presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli, e sar  coordinata da Donatella Trotta, consigliere nazionale e membro della Giunta esecutiva dell’UCSI. A presiedere e concludere l’evento sar  l’Arcivescovo di Napoli, il cardinale Crescenzio Sepe. Nel corso della premiazione verranno proiettate delle video schede di presentazione dei vincitori, realizzate come ogni anno dagli allievi della Scuola di Giornalismo “Suor Orsola Benincasa”, che prenderanno parte anche al dibattito con i vincitori in occasione della premiazione.
A seguire l’appuntamento con i Forum della scuola di giornalismo, dedicato al tema “Il giornalismo si confronta con la storia”. In occasione dell’incontro, alle 15 nella sala Pagliara dell’Universit , Paolo Mieli, presidente di RCS Libri e direttore della scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa, presenter  il suo nuovo libro “I Conti con la Storia. Per capire il nostro tempo” (Rizzoli, 2013). Il volume attraversa oltre due millenni di storia, di storie e di uomini, ma anche di interpretazioni, errori di valutazione e menzogne.
Dalla Firenze di Savonarola alla Roma fascista, dall’inquisizione allo schiavismo, da Giuda a Napoleone, l’autore intraprende un viaggio coraggioso e appassionato nella memoria intermittente, con la convinzione che, se saremo capaci di fare i conti con la storia senza preconcetti o pregiudizi, ci imbatteremo in non poche sorprese e forse saremo in grado di “ritrovare una base comune da cui avventurarci nella ricerca sul passato”.
Mieli parler  del volume anche alla libreria Feltrinelli di Piazza dei Martiri (ore 17.30) con Marco Demarco, Giuseppe Galasso, Ernesto Galli della Loggia e Umberto Ranieri.

In foto, il cardinale Sepe e Paolo Mieli