E’ uno scontro che dura da tempo. E che ha raggiunto il punto di massima tensione negli anni Novanta con l’operazione “mani pulite” avviata dal pool milanese di magistrati con Antonio Di Pietro, star indiscussa. Che poi è entrato in politica anche da ministro, ha percorso un itinerario da leader fino a che la sua luce anticorruzione non si è appannata nel tramonto. Ma la scintilla delle tensioni è sempre presente, riattizzata dalle polemiche attuali.
Di questo si parler  luned 16 maggio, alle 17.30, nell’aula Pessina dell’Universit  Federico II di Napoli (corso Umberto I, 40). L’incontro sar  introdotto dagli interventi di Gaetano Manfredi, rettore dell’Universit  Federico II, Lucio de Giovanni, direttore del dipartimento della Facolt  di Giurisprudenza dell’Universit  Federico II, e dei magistrati Alfredo Guardiano e Vincenzo Piscitelli, tra i fondatori dell’Associazione Astrea. Coordiner  Concita Sannino, giornalista del quotidiano "la Repubblica".

«Il nostro dialogo a più voci-spiega Guardiano- vuole essere un tentativo di sfuggire alla logica, apparentemente oggi dominante, della contrapposizione tra politica e magistratura, per recuperare un terreno comune sul piano della riflessione culturale, che ci aiuti ad individuare un punto di equilibrio tra i compiti della politica ed i doveri della giurisdizione, in un momento in cui, a fronte dell’obiettiva crisi etica che attraversa il Paese, resa palese dai sempre più numerosi episodi di corruzione, si diffonde il convincimento che l’unica risposta possibile sia quella della repressione penale”.

Astrea riflette sui sentimenti della giustizia collegandola però ad altre discipline filosofia, cinema, arti figurative. E proprio nel segno di questo pluralismo culturale è stato strutturato il dialogo con il ministro della Giustizia Andrea Orlando che si confronter  su “Giustizia penale, garantismi ed etica pubblica” con il filosofo Massimo Adinolfi, professore di filosofia della comunicazione all’Universit  di Cassino, il notaio Dino Falconio, presidente di NotarAct, l’avvocato Alfonso Furgiuele, professore di diritto processuale penale all’Universit  Federico II di Napoli e il giudice Armando Spataro, procuratore della Repubblica di Torino.

Per saperne di più

astreasentimentidigiustizia@gmail.com
www.astreasentimentidigiustizia.com

Nella foto, il ministro della giustizia Orlando