Nuovi talenti crescono. Riecco la rassegna Concertosa al Museo di San Martino per la sua quinta edizione. Una rassegna, quest’anno , in tre appuntamenti.
Venerdì 10 maggio, alle 17, si comincia con l’orchestra pugliese
Musica in gioco nata ad Adelfia. Federata con il sistema nazionale di orchestre
giovanili, dona lezioni e strumenti musicali, ormai in tutta la Puglia, a bambini e
ragazzi prevalentemente in area disagio socio-economico/personale o con disturbi
dell’apprendimento. Nella sola regione  ha consentito a oltre 1500
bambini/ragazzi (anche detenuti) di vivere la bellezza della musica.
Il 17 maggio, alla stessa ora, si esibiranno l’ Orchestra Sociale
Promusica, il coro Voci Danzanti, e la JuniOrchestra Mabellini. La Fondazione
Pistoiese Promusica cura da alcuni anni, in collaborazione con la Scuola di Musica e
Danza Teodulo Mabellini, una serie di percorsi didattici destinati ai giovani e
dedicati alla musica d’insieme con voce e strumenti.
Il 24 maggio tocca all’orchestra Musica in crescendo, con la sezione Junior (foto). E’ la prima Orchestra Sinfonica di bambini e ragazzi (dai 5 ai 25 anni) creata nel sud dell’Abruzzo che conta circa 80 strumentisti, con due Sezioni differenti e continuative: Junior e Senior.
Promossa dal Polo museale della Campania, con il sostegno
dell’associazione amici di Capodimonte e de Le Nuvole – Casa del Contemporaneo,
e con il patrocinio del Comune di Napoli,  l’iniziativa nasce nel 2015 da un’idea della direzione del Museo di san Martino.
Concertosa ha offerto spazio a numerose orchestre e bande nate
nei quartieri più a rischio delle città: punto di riferimento culturale è stato in
molti casi l’esperienza delle famose orchestre infantili sud americane. La più
nota è la venezuelana “Simon Bolivar”, nata dal modello didattico musicale di Josè
Antonio Abreu.