Serate nel chiostro del convento di San Domenico Maggiore. La sesta edizione della rassegna, diretta da Gianmarco Cesario e Mirko De Martino che l’assessorato al turismo e alla cultura del Comune di Napoli ha inserito tra gli eventi di Estate a Napoli,  continua a proporre i grandi classici in chiave contemporanea,  confermandosi incubatore di nuovi percorsi artistici.
Oggi e domani (martedì 20 e mercoledì 21 agosto), alle 21,30, come sempre, va in scena Ragù chantant, testo e regia Margherita Romeo con Cinzia Celardo, Irene Giliberti, Margherita Romeo, Kevin A. Stefanini.
Tre ragazzine di 10/11 anni, con il loro unico compagno di giochi maschietto, sono solite intrufolarsi nella casa di una misteriosa signora che chiamano ”A Nonna”, per poter giocare a  Concetta Barra (foto, fonte google), Rosa Balestrieri, e Ria Rosa, usando i trucchi e gli abiti della padrona di casa. Spesso la nonna lascia il ragù a pippiare sul fuoco e la caffettiera napoletana contiene caffè ancora caldo. Le tre bimbe/donne, accompagnate dalla chitarra di Cenzino, suonano e cantano rievocando le grandi artiste. Tre donne che oltre ad avere segnato la storia della musica, in primis hanno lottato per  i diritti umani, nel pubblico e privato. A fine spettacolo gli spettatori potranno assaggiare il ragù e bere vino preparati per la scena.
Giovedì 22 e venerdì 23 agosto  Bocca di Rosa, omaggio a De André con Francesco Luongo (voce) Giuseppe Di Taranto (voce e chitarra) Laura Cuomo (voce). Dalla sua morte avvenuta l’11 gennaio 1999  il cantautore genovese è diventato una vera e propria icona e il suo ricordo continua a vivere grazie alle canzoni lasciate in eredità alle nuove generazioni. E questo spettacolo dedicato ai suoi brani ne è la conferma .
Sabato 24 e domenica 25 agosto, c’è Salomè. Il settimo velo. Lo spettacolo è tratto da Salomè di Oscar Wilde, nell’adattamento di Livia Bertè, per la regia di Roberta Misticone . In scena ogni azione, ogni emozione, viene mostrata al pubblico con il movimento del corpo e con la forza delle musiche originali scritte dal maestro d’arpa Gianluca Rovinello.
Per info e prenotazioni
tel. 342 1785930
tram.biglietteria@gmail.com
www.teatrotram.it
facebook.com/teatrotram