Parliamo di teatro e non solo in tempo di quarantena. Venerdì 22 maggio alle 12 settimo appuntamento per Non ci resta che, il format a distanza dell’ Arcoscenico visibile sul canale YouTube e sui social dell’associazione, nata per concentrare la nostra attenzione sul palcoscenico. Nel prossimo incontro virtuale ci sarà una piccola sorpresa ideata per festeggiare i primi 5 anni di vita della realtà culturale.

Qui sopra e in alto frammenti del quinto e del settimo appuntamento con il format proposto da Arcoscenico
Qui sopra e in alto frammenti del primo e del settimo appuntamento con il format proposto da Arcoscenico

 Il format, con video-interviste e intrattenimento sui temi del teatro e della cultura, ha preso il via durante il confinamento, per festeggiare la giornata mondiale del teatro.
E, ancora, è stato dato spazio alla solidarietà, con il gruppo musicale Le Radici che ha presentato una raccolta fondi a sostegno dell’Ospedale Cotugno, trainata dal singolo Mi basterebbe il tuo nome.
Non è mancato l’approfondimento sulle prospettive del teatro amatoriale con il presidente della Uilt Campania Orazio Picella, e la narrazione transmediale con le favole di Rodari nella lingua dei segni di Martina e Valentina Di Leva.
Gli incontri online, pubblicati ogni settimana, hanno permesso anche di affacciarsi al mondo dell’audiovisivo con Guglielmo Lipari di Skratch, alle prese con l’uscita del cortometraggio Non è solo un gioco,  a quello del musical con Guido Mastroianni dei Saranno Vietresi, oltre a offrire uno sguardo sul teatro Pirandelliano, per approfondire una produzione Arcoscenico sul Berretto a Sonagli. Partendo dalle novelle dell’autore siciliano.
Per saperne di più
arcoscenicoassociazione@gmail.com
Guarda la puntata numero 0

RISPONDI