Art to stop Covid-19. Fermiamolo insieme. E’ l’iniziativa organizzata dalla casa d’aste napoletana Blindarte nelle sede milanese: una mostra che resterà visibile durante tutto il periodo dell’emergenza per la vendita online. Tra i dipinti donati, quello di Jorit Agoch (all’anagrafe Jorit Ciro Cerullo, figlio di un napoletano e di una olandese) l’artista flegreo ventinovenne, che lasciato tracce della sua pittura nel mondo con i suoi ormai celebri murales.
L’opera che l’artista ha scelto di offrire in questa corsa alla solidarietà è il ritratto (su legno) di Paolo Antonio Ascierto, il medico del Pascale che ha sperimentato il farmaco antiartite Tolicizumab per curare i pazienti colpiti da crisi respiratoria per il Coronavirus. Protagonista, suo malgrado, di un aspro confronto in tv  con l’infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, a proposito della paternità del protocollo per la terapia da utilizzare per eliminare il nemico invisibile che ha sconvolto il nostro pianeta. Un omaggio a un uomo di scienza ma non solo, riservato, schivo e  pacato.
Spiega Jorit: «Ho voluto abbattere a colpi di spray e pennelli diatribe e questioni. Il ricavato della vendita andrà in parte al Pascale ma anche alla Regione Lombardia. L’obiettivo è quello di rimettere al centro dell’attenzione il sostegno al sistema sanitario pubblico impegnato nella lotta al virus». Un riconoscimento a tutti i medici in prima linea, per la loro dedizione in questo braccio di ferro contro la morte.
Il quadro ha già superato la quotazione di 12mila euro. E’ possibile versare direttamente sul conto della Regione Lombardia/Sostegno emergenza Coronavirus (IBAN IT76 P030 6909 7901 0000 0300 089) e su quello intestato all’IRCCS Pascale- Emergenza Covid-19 (IT86 I 03069 03568 10000 03000 08).
Per saperne di più
https://www.blindarte.com/


In foto, il dipinto di Jorit

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

RISPONDI