Eruzione del Vesuvio e dintorni. Fascino della storia e dell’archeologia. Ci si può immergere nel passato grazie al Museo archeologico virtuale di Ercolano che apre i battenti anche a Ferragosto. Domenica 15, dalle 10 alle 17 (ultimo ingresso).

Qui sopra e in alto, visitatori al Mav


Dopo la buona affluenza di visitatori della scorsa settimana, che conferma il trend in continua crescita, già sperimentato nel mese di luglio con gli eventi del giovedì sera  conclusi con il racconto di un Alessandro Magno “contemporaneo” a opera di Eduardo Esposito alla presenza di Paolo Giulierini, direttore del Mann/Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
A poche centinaia di metri dagli scavi archeologici dell’antica Herculaneum, il Mav, è un centro di cultura e di tecnologia applicata ai Beni Culturali e alla comunicazione tra i più all’avanguardia in Italia, grazie alla magia tecnologica dell’ultima versione  MAV 5.0 – Virtual multiReality, la più avanzata di sempre che, da ottobre 2019, ha rivoluzionato radicalmente il modo di vivere l’esperienza conoscitiva del viaggio virtuale nella vita e nello splendore delle principali aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Baia, Stabia e Capri. L’area aperta al pubblico sarà il percorso museale e la sala per la visione del film in 3D sull’eruzione del Vesuvio.

Come visitarlo

Obbligo per tutti di Green Pass, esclusi i minori di anni 12, come da disposizioni di legge È obbligatorio effettuare la prenotazione e acquistare il biglietto on line a questo link: https://www.museomav.it/prodotto/ticket-mav/
Per saperne di più
https://www.museomav.it/piano-di-accesso/
https://www.museomav.it/visita
/


RISPONDI