A Carpi, in provincia di Modena c’è un museo (foto) che racconta la deportazione e e le atrocità dei campi di concentramento nazisti della seconda guerra mondiale. Inaugurato nel 1973, è composto da 13 sale, con luci ed elementi grafici che creano un forte impatta emotivo per chi entra.
La continuità espositiva è scandita da frasi incise alle pareti: brani scelti da Nelo Risi dalle Lettere dei condannati a morte della Resistenza europea (Einaudi, Torino, 1954); parole che ripercorrono la terrificante esperienza nei lager nazisti e puntano al coinvolgimento diretto del visitatore.
Alcune pareti sono decorate da graffiti realizzati su bozzetti di noti pittori, come Cagli, Guttuso, Léger, Longoni, Picasso, mentre le teche contengono reperti, materiali e fotografici, che documentano la vita dei prigionieri nei campi, raccolti e ordinati da Lica e Albe Steiner.
Il museo è stato progettato dallo studio BBPR (Belgioioso, Banfi, Peressutti e Rogers), in collaborazione con Giuseppe Lanzani e Renato Guttuso e si trova al piano terra del Palazzo dei Pio nel centro storico della città.
In occasione della Giornata internazionale della Memoria 2021, mercoledì 27 gennaio alle 17.30, per la quinta edizione de “I Musei della Memoria, architetture che raccontano”, la Fondazione culturale Ezio De Felice gli dedica una diretta sulla pagina di Facebook dal titolo I BBPR e il museo-monumento al deportato politico e razziale nei campi di sterminio nazisti di Carpi.
Ospite del collegamento, Elena Montanari, docente del Politecnico di Milano e autrice del libro Permanenza e attualità. I BBPR e il Museo-Monumento di Carpi (Maggioli, Sant’Arcangelo di Romagna 2019).
L’architettura dei musei della Shoah appartiene alle tendenze più espressive dell’arte contemporanea. Lo spazio, oltre a custodire, organizzare e mostrare i contenuti, diventa a cassa di risonanza da cui riecheggiano ricordi e sensazioni profonde. Si comunica , così, il concetto di memoria, suscitando emozioni e sentimenti.
Per l’incontro ci si può connettere anche dalla piattaforma Zoom: per ricevere il link della diretta scrivere a info@minavagante.com fino a esaurimento posti disponibili.

.

RISPONDI