Quindici anni di gelato artigianale. Tra alta qualità e con una passione speciale per il cioccolato.  Li festeggia Gay Odin, storica fabbrica di cioccolata nata a Napoli alla fine dell’Ottocento e ancora oggi un’eccellenza italiana.
Nucleo di origine, la sede in via Vetriera (a Chiaia) dagli anni Venti ancora in attività:  un vero e proprio museo di impresa, con i macchinari d’epoca in funzione e tante mani sapienti che lavorano come una volta.
E anche il gelato Gay Odin si ispira a questa esperienza secolare: creme classiche come la nocciola, il pistacchio, la zuppa inglese, la mandorla e tante variazioni del cioccolato al gusto zenzero, peperoncino, caffè, rhum e cannella.
E poi le versioni gelato dei
 celebri cioccolatini Gay OdinNoci, Ghianda, Foresta, Cremino e Wafer. Un mondo di sensazioni che rievoca  quei gusti naturali dell’infanzia.
Nella lavorazione e nella selezione delle materie prime  il segreto e il successo della storica fabbrica. Il cioccolato viene tostato dolcemente a legna, a basse temperature, per mantenere inalterati i principi nutritivi e le proprietà organolettiche della fava di cacao.
In laboratorio solo ingredienti ricercati e di alta qualità come le nocciole di Giffoni, le noci di Sorrento e le mandorle pugliesi, vera prelibatezza, insieme alle  profumate scorzette d’arancia, lavorate a mano, realizzate con le arance provenienti dai giardini che circondano l’azienda.
Ogni gelato  è un prodotto sano e genuino, da  poter consumare al posto del pranzo o  come spuntino durante le nostre ormai torride estati.
In foto, i gelati Gay Odin