Dopo il successo del recital “Bentornato don Enrico” secondo appuntamento per le celebrazioni dedicate a Caruso, cent’anni dopo la sua morte. Domenica primo agosto alle 19 nella Sala Scarlatti dell’hotel Vesuvio si terrà Reading e concerto in memoriam.
Lo spettacolo è diviso in due tempi. Nel primo, intitolato “Divini Canti”, Mariano Rigillo (foto) e Anna Teresa Rossini leggeranno passi sulla vita, opere e aneddoti del maestro nella cornice del luogo in cui Caruso spirò il 2 agosto 1821.
Allievo di Orazio Costa, con una straordinaria carriera teatrale, televisiva e cinematografica, Mariano Rigillo è uno degli ultimi grandi interpreti della scena italiana.
Al suo fianco la compagna Anna Teresa Rossini, attrice impegnata in tv e al cinema, dove ha recitato anche al fianco di Massimo Troisi. A loro il compito di evocare alcuni momenti salienti della vita del cantante d’opera.
La seconda parte della serata è affidata ai giovani tenori Andrea Ambrosino e Vincenzo Costanzo, accompagnati al piano da Riccardo Ambrosino.
Il primo interpreterà “Amor ti vieta” da “Fedora” di Umberto Giordano, “Santa Lucia” di Teodoro Cottrau e “Te voglio bene assaje”, di autore anonimo, attribuito a Sacco e Donizetti. Di Costanzo affronterà “E lucean le stelle” dalla “Tosca” di Puccini, “Vesti la giubba” da “Pagliacci” di Leoncavallo e “Core ngrato” di Riccardo Cordiferro e Salvatore Cardillo. L’eventuale bis finale sarà affidato a un’esecuzione corale di “O sole mio” di Capurro, Di Capua e Mazzucchi.
Giovanissimi, 17 e 13 anni, i fratelli Ambrosino hanno già maturato diverse esperienze, mentre Costanzo a trent’anni è uno dei più giovani tenori del panorama lirico mondiale. Ha lavorato con Myung-whun Chung, James Conlon, Emma Dante, Daniel Oren e Franco Zeffirelli, Liliana Cavani, Andrea Battistoni e Donato Renzetti. Tra breve debutterà nel ruolo di Maurizio Di Sassonia in “Adriana Lecouvreur” al Staatstheaters Mainz sotto la direzione di Daniel Montanè e la regia firmata da Gianluca Falaschi; successivamente interpreterà “Tosca” (Cavaradossi) al Festival Pucciniano in Torre Del Lago, e “Madama Butterfly” al Teatro la Fenice di Venezia.
Posti esauriti, ma ci sarà la diretta Fb

RISPONDI