Strane coppie compiono 11 anni. La manifestazione ideata dalla scrittrice Antonella Cilento, fondatrice di Lalineascritta (laboratori di scrittura) riparte giovedì 24 gennaio. E toccherà tre città, Napoli (giovedì 24 gennaio, giovedì 21 febbraio, giovedì 18 aprile), Roma (giovedì 7 marzo), Milano dove si concluderà giovedì 23 maggio.
Dopo aver  proposto per un decennio il confronto  fra autori viventi su coppie di grandi classici della letteratura mondiale,  nel 2019 si concentra sul tema “Costellazioni” narrando l’anima nobile della letteratura e i sistemi stellari che autrici e  autori, in epoche e lingue diverse, disegnano attraverso una fitta rete d’immagini e idee.
A dare il via al dialogo con Antonella Cilento sulle costellazioni saranno il francesista Giuseppe Merlino e la scrittrice Melania G. Mazzucco, che ha dedicato alla vita di Tintoretto uno dei suoi più celebri romanzi, nel palazzo della Marina Militare in via Cesario Console 3b alle 18. Letture di Imma Villa e Marcella Vitiello. Ingresso libero.
A fuoco metteranno la bellezza, un tema che  si evolve nel corso del tempo. Tra Honoré de Balzac, Georges Perec, Marcel Proust, Winfried Georg Sebald, Émile Zola (foto). Nei libri Il capolavoro sconosciuto, Storia di un quadro, Alla ricerca del tempo perduto, Secondo natura,  L’opera. Vita e arte,  estetica e moda scorrono fra Otto e Novecento.
L’iniziativa si realizza grazie al sostegno di Banco BPM e, per il secondo anno, prosegue la collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma  che diffonde in Italia i capolavori della letteratura ungherese.
Per saperne di più
info@lalineascritta.it