Otto opere inedite per Mimma Russo a Castel San Elmo. Nel museo dedicato al contemporaneo, Novecento a Napoli Mercoledì 30 maggio, alle  18 si inaugura la personale di una artista partenopea elegante, raffinata, misurata, dal respiro internazionale  Mimma Russo.
L’esposizione, realizzata da Polo museale della Campania con lo Studio Trisorio, si inserisce nella serie di approfondimenti che il Museo dedica ai maestri della collezione, presentando la loro produzione più recente e aggiornando la raccolta con opere donate a conclusione della mostra.
Otto lavori mai visti prima, realizzati tra il 2013 e il 2018, dove al legno subentrano vetro e acciaio. I suoi lavori sono caratterizzati da rigore compositivo e dall’uso quasi esclusivo del colore nero. I suoi neri  sono luminosi e derivano da ricerche e sperimentazioni: emergono così superfici straordinariamente profonde e nello stesso tempo riflettenti, con infinite sfumature di tono.
Apre la mostra, una grande scultura in ferro e acciaio, che interagisce con  gli spazi di Castel Sant’Elmo e entrerà a far parte della collezione permanente del Museo.
Tra le tante esperienze di Mimma, il Foto-Libro “Una volta, una storia” e scenografie per spettacoli teatrali e telefilm prodotti da Rai-Tv.
I suoi lavori fanno parte di importanti collezioni private e pubbliche, tra queste: Het Museum voor Schoene-Kunsten a Gand, International Concrete Poetry Collection, Oxford, The Poetic Collection, Buffalo, N.Y., Tyringham Institute, Massachussets, Museo Novecento a Napoli, Castel Sant’Elmo, Napoli, Università degli Studi “Federico II”, Napoli.
Per saperne di più
0812294449
pm-cam.santelmo@beniculturali.it
Dal 31 maggio al 3 settembre
Orario:  9.30 -17.00 ultimo ingresso 16.15 ; chiuso  martedì ; Ingresso 5 euro
In foto, Mimma Russo durante l’allestimento