La freschezza della maturità. E’ quella della piemontese Clara Garesio che l’anno scorso ha festeggiato i suoi primi 80 anni. Adesso ci propone a Roma una nuova produzione nella personale dal titolo Mirabilia e Naturalia. Ceramiche e carte a cura di Lisa Hockemeyer, alla Casina delle civette – Musei di Villa Torlonia in via Nomentana,70,  dal 7 giugno (vernissage alle 17) al 29 settembre .
Una selezione di opere fittili della storica ceramista di formazione faentina e adozione napoletana: le terrecotte dipinte con smalti e alle porcellane decorate a terzo fuoco sono affiancate per la prima volta da opere di pittura e disegno eseguite su carta di Amalfi e concepite come bozzetti preparatori per le creazioni ceramiche o come elaborati autonomi o libri d’artista, così da ricreare, in armonia con i preziosi arredi della Casina delle Civette, l’atmosfera di un suggestivo cabinet de curiosité.
Una summa della propria ricerca  che mostra la curiosità dell’autrice nello sperimentare  nuovi paesaggi artistici. La mostra è promossa da Roma Capitale (assessorato alla crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali) e si avvale del patrocinio morale del Comune di Atrani. Organizzata con la collaborazione della Fondazione Humaniter e con il sostegno della Scuderia del Duca di Amalfi. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.
Per saperne di più
claragaresio@gmail.com
www.claragaresio.it
www.museivillatorlonia.it
www.museiincomune.it
In foto,  Al chiaro di luna, installazione in porcellana dipinta a terzo fuoco con oro, 2018