Il festival Spinacorona riscopre la Napoli dimenticata: appuntamento con Micherle Campanella (foto) a San Paolo Maggiore. Si inaugura domani la terza edizione con l’esecuzione di due concerti di Beethoven.
Concerto-prologo
nella Cappella Real Manso di via Nilo, giovedì 10 ottobre alle  12, alle 21, nella chiesa di San Paolo Maggiore Campanella assieme all’Orchestra della Toscana, eseguirà i concerti n° 2 e n° 4 di Ludwig Van Beethoven.
La Napoli in movimento, giovane, moderna e curiosa è la città di Spinacorona, il festival che per 4 giorni (fino al 13 ottobre) e ventidue concerti – tutti gratuiti e in 14 luoghi diversi – offre uno spaccato del suono colto e del jazz a chi ama la città.
La formula della rassegna offre – in una veste spesso insolita – prestigiosi protagonisti della scena italiana e internazionale, invitati a Napoli dal maestro Campanella. Il risultato è sempre sorprendente.
Il programma si snoda per il centro antico di Napoli: musica dal vivo per 30-40 minuti e poi, ancora, in cammino, passeggiando,  fino al prossimo luogo dove vi saranno ancora suoni e melodie eseguite da altri strumentisti.
Spinacorona è realizzato con  il supporto organizzativo della Fondazione Festival Pucciniano, il coordinamento artistico di Giovanni Oliva, e la comunicazione promossa dagli studi Artetica e Doppiavoce. In collaborazione con l’assessorato alla cultura e al turismo del Comune di Napoli nell’ambito del POC Campania 2014-2020 ”Itinerario Unesco Area Metropolitana di Napoli”.
Per saperne di più
www.spinacorona.it