Le disobbedienti/ Floriana Mariani: memorie di un’allieva di Federico Caffè. Quando Economia e commercio non era una facoltà per donne

0
194

Federico Caffè (1914- 1987?) fu un economista che credeva in uno studio dell’economia come fonte di ispirazione e ausilio alla realizzazione di una società equa, keynesiano convinto aveva previsto l’avvento del neoliberismo e della affermazione dei mercati a spese di una politica che non volesse lasciare indietro i più deboli e i meno fortunati.
Ricoprì incarichi istituzionali e insegnò in diversi atenei e nell’aprile nel 1987 svanì nel nulla senza nessuna traccia da poter seguire, i suoi studenti andarono in giro per la città a cercarlo ma, ad oggi, sul suo destino circolano tante ipotesi e nessuna certezza. In lui gli studenti e le studentesse che lo conobbero avevano un modello, una di loro – Floriana Mariani – racconta per Iacobelli editore i suoi ricordi in “Memorie di un’allieva di Federico Caffè”.
Nel libro l’autrice ripercorre gli anni della sua giovinezza rievocando i cambiamenti sociali intervenuti negli anni Sessanta e Settanta. Mariani, diplomatasi in ragioneria, fu una delle poche donne iscritte alla facoltà di Economia e commercio di Roma nel 1963, laureata nel 1968, al divampare della protesta.
I suoi ricordi mostrano una società in cui le ragazze avevano poca libertà di scelta e di movimento, erano escluse dal mercato del lavoro, relegate in ruoli domestici: «Negli anni Sessanta le ragazze della piccola borghesia avevano una morale rigida, c’era una decisa linea di demarcazione tra le così dette “brave ragazze” e quelle “leggere” fino ad arrivare alle “spregiudicate”».
Nelle pagine, leggiamo della voglia di cambiamento che investì la musica, la moda e infine si canalizzò nella protesta per l’affermazione di diritti e di un modello sociale meno statico, patriarcale e antiquato. L’autrice si sofferma sul senso di straniamento e sdoppiamento quando, vinto un concorso pubblico, iniziò a lavorare in una pubblica amministrazione saldamente ancorata a un passato dal quale non voleva allontanarsi, l’Italia e il mondo stavano cambiando, nuove idee, progetti e desideri si facevano strada ma nei palazzi dei burocrati si lottava affinché il passato non fosse messo in discussione.
Vicende politiche, storia industriale e degli istituti di credito sono parte del lavoro di costruzione di un affresco storico in cui l’autrice colloca i propri ricordi personali: le relazioni familiari, quelle di lavoro e i rapporti con i docenti: «Il professor Caffè non si limitava a renderci viva la Politica economica, ma stimolava in noi anche il senso critico, la capacità di approfondimento, che poteva essere applicata a tutti i campi dello scibile, ci insegnava a pensare con la nostra testa, senza farci sviare da condizionamenti esterni».
L’ingresso in un mondo del lavoro maschile imponeva la necessità di mimetizzarsi mantenendo quel basso profilo e la rinuncia alla femminilità che si è vissuta fino all’inizio del nuovo secolo. I ricordi di una ragazza scorrono sulla carta come i fotogrammi di un film, il nostro passato ci scorre innanzi agli occhi ricordandoci come siamo giunti alla situazione attuale, Mariani si sofferma nella spiegazione di scelte di politica industriale e bancaria che ci hanno condotto all’odierna situazione socio-economica.
©Riproduzione riservata

IL LIBRO
Floriana Mariani,
Memorie di un’allieva di Federico Caffè
Iacobelli editore
Pagine 118
euro 12

L’AUTRICE
Floriana Mariani (Roma, 1945) si è laureata in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Roma nel 1968. Ha pubblicato Il bilancio partecipativo, editore Aracne; ha collaborato con articoli ai Quaderni di Moby Dick, a cura del Tavolo dell’Archivio Storico e Centro di Documentazione sul Territorio del Municipio VIII (n. 1: Garbatella – Lo stabilimento dei Bagni Pubblici; n. 2: I colli di San Paolo dalla Garbatella alla Collina Volpi; n.3: Tor Marancia, borgata di Roma). Ha partecipato al libro Garbatella 100 – Il racconto di un secolo, Cara Garbatella.

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.