Si svolgerà nell’antico Odeion della Villa Imperiale recentemente restaurato (proprio grazie ai proventi della rassegna), il penultimo spettacolo di Pausilypon: Suggestioni all’Imbrunire, manifestazione  curata dal Centro studi interdisciplinari Gaiola onlus, con la direzione artistica di Serena Improta, d’intesa con la soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per il Comune di Napoli.
Sabato 21 luglio, alle 18, arriva Il baciamano di Manlio Santanelli con Susy Del Giudice, Giulio Cancelli, Catello Tucci (violoncello), Elio Manzo (chitarra). Regia di Giovanni Esposito.
Due mondi apparentemente opposti immersi in un contesto di guerra dove la disperazione costruisce armi con la ferale meccanica del tutto è concesso. Le abituali prospettive mutano e le asserite certezze si rivelano in tutta la loro effimera volatilità. Un gesto ammirato, sognato,un baciamano, diventa l’opportunità per consolidare il cambio di prospettiva. 
Due anime che arrivano a sfiorarsi l’un l’altra,
finché una voce, un suono, basta a farle rifuggire entro gli antichi confini, di nuovo costrette nell’antica e stratificata armatura. Il sommovimento ha però lasciato delle crepe attraverso le quali sembrano germinare i semi di un mutamento forse definitivo.
Commenta Santanelli che sarà presente alla rappresentazione: «Sono davvero felice che un mio testo venga messo in scena al Parco archeologico e ambientale del Pausilypon e sia proprio il “Il Baciamano” poiché al centro vi è un sentimento importante che, anche se  la storia è ambientata nel corso della Rivoluzione Partenopea del 1799, non passa mai di moda e si adatta a ogni contesto di disordine sociale contesto di disordine sociale».
In foto, il teatro del parco archeologico (si entra da discesa Coroglio 36, Napoli)
Per saperne di più
https://www.suggestioniallimbrunire.org/

 

  


 

 

RISPONDI