«La cultura è per noi un’arma potente e pacifica, necessaria per riportare attenzione su questi luoghi». Ha le idee chiare, Claudio Pellone, presidente del Consorzio antiche botteghe tessili di Piazza Mercato che sul territorio promuove da tempo importanti iniziative.
Obiettivo: creare un rete associativa e strategica, capace di rilanciare una delle zone napoletane più ricche di storia e arte.
L’occasione per ribadire l’idea su cui sta lavorando da anni è la seconda edizione dell’Attacco d’arte poetico per Piazza Mercato che si è svolta sabato scorso, ma solo a metà. Perché l’intervento degli artisti nella piazza, a causa del maltempo, è stato rinviato a domani, domenica 17 settembre, alle 10.
Già l’evento ha subito rinvii precedenti per l’emergenza Covid, ma il collettivo SegninVersi non si è mai dato per vinto e ha tenacemente continuato a progettare la rassegna arricchendola di novità.
Spiega Achille Pignatelli, direttore editoriale della collana Arti-Poesia
della casa editrice Homo Scrivens (presente nel chiostro con le sue pubblicazioni): «In senso etimologico, la “cultura” è un processo dello spazio dell’interiorità, ma anche della spazio della realtà».
Una realtà che ha attirato, durante la prima parte, un pubblico numeroso grazie alle performance teatrali legate a Dante, ai laboratori creativi per tutte le età, e alla proposta di libri e al reading di poesia dedicato a Domenico Carrara.
La pioggia ha solo costretto a rinviare l’appuntamento con le performance di pittura di 20 autori sulle saracinesche dei negozi. Ci saranno anche altri incontri letterari e visite guidate a cura di “Sii Turista della tua città”. Un vero e proprio temporale d’arte per far emergere nuovi valori – come sottolinea Rosa Mancini, presidente dell’associazione Poesie metropolitane – restituendo dignità a un angolo di Napoli finora ingiustamente dimenticato dai tour turistici.
«Qui si gioca il destino di Piazza Mercato, primo epicentro della città, una volta elemento trainante dell’economia, adesso persa. E’ un’area che può ospitare avvenimenti, anche grazie alla vicinanza ai luoghi del trasporto pubblico: la sua riqualificazione non è più rinviabile, da discutere con la nuova amministrazione», conclude Pellone.
La sua passione, accesa da lungimiranza, è condivisa da tante realtà attive sul territorio. Tutti insieme, appassionatamente, per invertire finalmente la marcia di un quartiere dove la bellezza è stata oscurata dal degrado. Ma alla fine brillerà di nuovo.
©Riproduzione riservata

A fianco, l’arco della Chiesa di Sant’Eligio.
In alto
e in copertina, il Chiostro animato da teatro e poesia. Le foto sono di Roberta Sepe


ECCO COSA AVVIENE DOMANI DOMENICA 17 OTTOBRE
Dalle 10:
Venti artisti dipingono altrettante saracinesche con versi di poesie selezionate in un contest organizzato da Poesie metropolitane isoirato dal tema del maggio dei monumenti del Comune di Napoli “La visione contro le catastrofi”, Giordano Bruno.
Poesie metropolitane curerà fino alle 14 anche un reading poetico corale in Piazza Mercato. In collaborazione con Caspar Campania Poetry Slam e Mosse di seppia per celebrare l’esedra (settecentesca) ritrovata dopo i lavori Unesco.
Dalle 11 alle 14:
In Piazza e al Chiostro di S. Eligio
Pomebooks- Doniamo Libri: un’ isola poetica di raccolta libri destinati a centri di raccolta di beni di prima necessità, come Asso.gioca e ai Donatori di Sangue Fincantieri. Da non perdere le mostre e il laboratorio di scrittura “Tempo scritto” a cura di Valeria Marchese
Dalle 10 alle 13
Laboratorio di marionette di mare, adatto per i bambini dai sei anni in poi a cura di Nigel.
Amo Napoli perché a cura di Marianna Ciano, un laboratorio rivolto ai bambini delle scuole elementari e medie Saranno invitati a ritagliare una sagoma di cartone che rappresenta simboli della nostra città e a formulare un breve verso poetico, un aforisma o un pensiero, sulle sue bellezze.
Segniamo una poesia (Braveman production): un laboratorio di poesia e teatro, attraverso il linguaggio del corpo.Chiostro in poesia.
Dalle 17 alle 19
Presentazione libri Spazio autori.

RISPONDI