L’alta cucina fa spettacolo e tiene banco catturando l’attenzione di amatori e cultori della buona tavola. Ma è anche pronta a scendere in campo in nome della solidarietà e dell’attenzione nei confronti dei più piccoli. Ritorna l’appuntamento con Cenando sotto un cielo diverso, in edizione invernale e on the road. Domenica 2 dicembre, alle ore 19.30 al ristorante Tiberius di Pompei, via Villa dei Misteri 7, e venerdì 7 dicembre a Capua nella splendida Tenuta San Domenico via Casa Cerere, S. Angelo in Formis, oltre 100 chef uniti per diffondere la cultura del gusto e a sostegno dei bambini ricoverati nell’ospedale Santobono Pausilipon di Napoli. Padrini dell’evento lo chef stellato Michele De Leo, lo chef Danilo Di Vuolo e l’attore Francesco Albanese.
Il 1 dicembre saranno coinvolti più di 100 chef, tutti nomi prestigiosi della cucina campana, che proporranno altrettanti piatti in versione degustazione.
Il 7 dicembre si terrà inoltre una serata di gala che vedrà coinvolti ai fornelli diversi chef stellati che presenteranno un menù a più mani che promette di essere indimenticabile. Gusto e solidarietà: un connubio perfetto per un’esperienza culinaria in grande stile resa possibile grazie all’utilizzo di una selezione di eccellenze del territorio campano come la mozzarella di bufala, l’olio extravergine di oliva, la pasta di Gragnano, etc.
“Cenando sotto un Cielo diverso” è un evento con una triplice finalità: beneficenza, valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti (e, dunque, della buona cucina ad essi direttamente legata). Coinvolge – in qualità di protagonisti ai fornelli – chef, cuochi dell’Alleanza Slow Food (le condotte del Vesuvio e dei Monti Lattari sono partner dell’iniziativa), pasticceri, produttori del territorio campano e non, aziende (che, oltre a condividere le finalità dell’evento, sfruttano l’occasione per tessere rapporti con gli altri soggetti coinvolti), personaggi del mondo dello spettacolo e migliaia di persone che intervengono all’iniziativa per far del bene e mangiare bene.
Il progetto a monte della kermesse è stato ideato da Alfonsina Longobardi, psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage, che ha voluto coniugare il suo impegno nel sociale alla sue competenze nel mondo del food.
La dottoressa fonda nel 2013 l’associazione “Tra cielo e mare” operante a sostegno delle persone con disagi psichici e di altra natura; altra finalità del sodalizio è quella di avvicinare le persone cosiddette normali a chi vive situazioni di disagio, abbattendo la barriera della paura che è causa dell’incomunicabilità; l’ultimo obiettivo, la valorizzazione del territorio campano, sia delle sue bellezze che del suo potenziale umano (perciò l’evento si tiene in luoghi di interesse storico – culturale e perciò coinvolge chef e produttori, in primis campani).
Per conoscere i nomi degli chef, pasticcieri, panificatori, pizzaioli e bar tender che daranno vita alla tappa pompeiana dell’evento:
https://www.facebook.com/notes/cenando-sotto-un-cielo-diverso/i-nomi-degli-chef-pasticcieri-panificatori-pizzaioli-e-bar-tender-edizione-on-th/1991286230963213/

Per informazioni, prenotazioni e contatti: tel. 333 3455623 – alfonsinalongobardi@yahoo.it