Prima edizione del Premio Paolo Villaggio. Martedì 28 e mercoledì 29 luglio. La rassegna dedicata all’attore e scrittore genovese è stata ideata da da Stefano Sarcinelli, Maurizio Marino, Annalisa Montaldo e sarà di scena al Rione Terra di Pozzuoli.
L’iniziativa, realizzata con il contributo della regione Campania con Scabec e del Comune di Pozzuoli, s’inserisce nell’ambito del Festival “Verba Ridens”.
E’ sostenuta, inoltre, dall’azienda Itinerari di Napoli che, racconta e promuove le eccellenze del territorio e guida le imprese nell’utilizzo degli strumenti digitali e della comunicazione sul web, a breve, anche accanto all’attore e regista Danilo Rovani nella produzione di un cortometraggio con Massimiliano Gallo e Shalana Santana.
Doppio appuntamento con tanti ospiti: si parte dall’inaugurazione della mostra di Daniele Bigliardo, alle 18 di martedì 28, a Palazzo Migliaresi, per poi tuffarsi in un susseguirsi di appuntamenti.
Convegni sulla letteratura umoristica con Francesco Paolantoni, Stefano Sarcinelli, Lorenzo Hengeller, Michele Serio, Massimo Andrei, Daniel Agami, Giobbe Covatta, Carlotta Mazzoncini ed Eduardo Tartaglia. I contributi video e gli interventi sulla figura di Paolo Villaggio saranno, invece, di Daniele Liburdi, Massimo Mescia, Milena Vukotic, Neri Parenti, Pupi Avati, Piero Villaggio, Stefano Antonucci, Pino Imperatore, Elisabetta Villaggio e Mario Sesti.
E poi gli spettacoli con Giobbe Covatta, Quelli di Lercio, Massimo Andrei e Marco Marzocca. Ci sarà spazio anche per un concerto curato da Gabriella Marino dedicato al rapporto tra Paolo Villaggio, Genova e la musica.
Spazio ai talenti con giovani autori delle scuole superiori che partecipano al concorso “Perché ridere è una cosa seria”: i loro testi saranno selezionati da una giuria specializzata e competente. Alcuni dei brani scelti, oltre a quelli premiati, saranno letti e pubblicati in un audio libro a testimonianza del lavoro dei ragazzi e della loro arte.
Non mancheranno protagonisti eccellenti di altre realtà del territorio campano come quello della moda e del settore vinicolo. Ci sarà la stilista partenopea Chiara De Concilio con le sue creazioni, indossate dall’attrice Denise Capuano, protagonista del cortometraggio “L’amore oltre il tempo”, vincitore del Globo d’oro 2020 per la regia di Emanuele Pellecchia. Il suo brand, di matrice etnica potrete ammirarlo sul sito ufficiale chiaradeconcilio.it
In omaggio agli ospiti il nuovo pregiato prodotto dei vini Basile con la linea di etichette disegnata da Massimiliano Sacchetto. Inoltre si portanndella rassegna potranno degustare le prelibatezze alla trattoria A Casa Mia vicina al suggestivo Tempio di Serapide.

RISPONDI