Siamo alla vigilia della quarta edizione di Tutto il mondo è palcoscenico, rassegna teatrale di ispirazione shakespeariana diretta da Gianmarco Cesario, che prenderà il via da martedì 14 a venerdì 24 maggio 2019 al succorpo vanvitelliano della Basilica della Santissima Annunziata Maggiore, nell’ambito del Maggio dei Monumenti a Napoli.
Una rassegna di sei spettacoli teatrali che si prefigge di esplorare l’estro creativo di uno dei più moderni autori della letteratura mondiale di tutti i tempi.
Il tema scelto quest’anno è “L’amore”, declinato attraverso le varie forme artistiche che si ispirano alla produzione shakespeariana: danza, teatro, musica. Un cartellone variegato che, come evento conclusivo, si vanta di proporre in esclusiva, e per la prima volta al pubblico napoletano, lo spettacolo del bravissimo Maximilian Nisi.
Inoltre il programma si arricchisce di un workshop dedicato all’analisi del testo più rappresentativo e celebrato della drammaturgia del Bardo, Amleto, a cura del drammaturgo e regista Mirko Di Martino.
Infine, al termine di ogni rappresentazione, il pubblico potrà confrontare e approfondire quanto ha visto grazie a un incontro con gli artisti che sarà di volta in volta condotto da un esperto della letteratura shakespeariana, il cui coordinamento è curato dai professori Roberto D’Avascio e Bianca De Villano.

Il programma

Martedì 14 maggio: “L’amore è bello, l’amore fa schifo (e le donne in Shakespeare)”, diretto da Emanuele Tirelli. Lezione-spettacolo che fa balzare il primo piano i personaggi del magnifico autore inglese ma  anche   riflessioni sul desiderio e sulla coppia di Deleuze, Lacan, Schopenhauer…

Mercoledì 15 maggio: “Woman Drama” (foto) regia e coreografia di Enzo Padulano. Da Cleopatra ad Ophelia, da Giulietta a Lady Macbeth, ecco il meraviglios universo shakespeariano al femminile. Suggestione teatrale mescolata al c anto e alla danza

Giovedì 16 maggio: ““Les chanson médiévales” a cura di Patrizia Di Martino, voce, accompagnata dalla chitarra flamenco  di  Pasquale Ruocco. Cosìi sonetti di Shakespeare incontrano  l’amore del Medioevo cortese.

Venerdì 17 maggio: “Love in Shakespeare” di Sarah Falanga (il 17 maggio).  Lo spettacolo è un viaggio fantastico, tra i fili sottili dell’amore.

Sabato 18 e martedì 21 maggio (con repliche il giorno dopo): “Sogno di una notte di mezza estate” di Gianmarco Cesario e “La tempesta” di Salvatore Sannino. Tre secoli prima dell’ “Interpretazioni dei sogni” di Freud Shaelespere entra nel  subconscio umano atraverso la metafora magica del sogno.

Venerdì 24 maggio: “Shakespeare, amore mio” di Maximilian Nisi. Per la prima volta a Napoli, in esclusiva per “Tutto il mondo è palcoscenico” il recital shakespeariano di uno degli attori più interessanti nel panorama italiano: Maximilian Nisi. Un’ emozione d’arte che diviene esperienza di vita.

 

Gli spettacoli cominciano alle 20.30 e il biglietto costa 12 euro
info e prenotazioni
3518208559

 

Nel cartellone estratti dalle opere:
Come vi piace – Atto II, Scena 7
Romeo e Giulietta – Atto I, Scena 4 Atto II, Scena 2 – Atto III, Scena 3
Amleto – Atto I, Scena 2 – Atto II, Scena 2 – Atto III, Scena 1
Otello – Atto I, Scena 3
Macbeth – Atto V, Scene 3-5
Sonetti – LXVI LV CX
Sogno di una notte di mezza estate – Atto II, Scena 1
Riccardo II – Atto IV, Scena 1
Giulio Cesare – Atto III, Scena 2
La tempesta – Atto V, Scena 1
Sonetto CXXII

© Riproduzione riservata