L’Estate bambina di Napoli del 2018 arriva anche al cimitero delle Fontanelle con il Nuovo Teatro Sanità.  Venerdì 20 e sabato 21 luglio, alle 20.30, Dalle pene… All’amor perduto (foto). Il lavoro, dal testo di William Shakespeare, è adattato e diretto da Alessandro Palladino. In scena, la compagnia giovane del Nuovo Teatro Sanità con  ragazzi (Mario Ascione, Ciro Burzo, Antonio della Croce, Davide Meraviglia, Enrico Pacini, Gianluca Vesce) e ragazze (Arianna Cozzi, Roberta D’Angelo, Ilaria Di Vicino, Alessia Santalucia, Marcella Spina).
Prima tappa di Circle Festival, progetto realizzato con il sostegno del Mibact e di Siae, nell’ambito dell’iniziativa Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.
Pene d’amor perdute è commedia d’amore, ma, malgrado il lieto fine, non termina con il classico matrimonio tra personaggi. Sullo sfondo della Spagna del XVI secolo, la vicenda del  re Ferdinando di Navarra e del suo seguito: alla ricerca di una profondità intellettuale si legheranno a un giuramento di castità messo a dura prova dall’arrivo a corte della Principessa di Francia e delle sue ancelle. Con conseguenti  equivoci.
«Il mio adattamento – spiega il regista- modifica in parte la struttura scespiriana, ma  con i giovani attori del teatro sono partito dal linguaggio del Bardo  soprattutto dal verso e dalla sua leggerezza. Su questa levità ho condotto il laboratorio con la compagnia giovane del Nuovo Teatro Sanità. Una leggerezza che è la cifra dell’amore come di qualsiasi altro gioco. Ma che è anche forza in grado di scavalcare i muri della vita, quando non si perde di vista la sua dimensione giocosa. È la levità dell’amore ma anche quella dell’arte, che è forza in grado di capovolgere il mondo solo quando se ne comprende il peso specifico».
La commedia fa ampio uso pure degli stilemi della commedia dell’arte e della forza espressiva del corpo tipica del teatro di strada. Un andirivieni romantico, che è  rincorsa affannosa dei sentimenti e della felicità. Unico messaggio: l’amore è un grande gioco, spesso anche spietato e paradossale, che rende più leggera la vita.
Per saperne di più
3396666426
info@nuovoteatrosanita.it
www.nuovoteatrosanita.it