“Ciccio e i suoi fratelli”.  È il nuovo spettacolo prodotto da Jesce sole che Merolla propone al Trianon Viviani, teatro di Forcella e casa della canzone napoletana, venerdì 12 novembre alle 21, festeggiando anche il proprio compleanno. Con le attesissime aperture teatrali, finalmente riparte anche la musica.
Quella di Ciccio Merolla non si è mai fermata persino nel periodo più duro della pandemia: numerose volte il percussionista si è esibito in streaming, regalando veri e propri concerti che, dalla sua casa, hanno raggiunto tante persone desiderose di ascoltare suoni live.
Propri nel periodo del lockdown è germogliata l’idea di “Ciccio e i suoi fratelli” che gli consentirà di condividere il palco con i suoi fratelli d’arte.
 «Suonare è sempre una gioia per me – spiega Merolla – ma non è solo esercizio e la musica non deve essere mai il modo di appagare il proprio ego. Per quanto mi riguarda la musica è un mio bisogno primario da sempre. Il regalo più bello che la musica possa fare a un musicista è quello della condivisione, per questo, ho pensato che il mio primo concerto nei teatri riaperti sarebbe dovuto essere assieme a tanti amici musicisti sul palco» .
L’artista ( percussioni e voce) si esibirà con Pietro Condorelli alla chitarra e Davide Afzal: tra i tanti brani storici di Merolla rivisitati in chiave etnojazz, interventi di Antonio D’Ausilio (cabarettista), Lucariello (scrittore e rapper), Viviana Novembre (cantante), Ibrahim Drabo (musicista).
Per i biglietti clicca questo link
La foto di Ciccio Merolla in copertina è firmata da Sergio Siano

RISPONDI