La scelta. The choice. E’ il corto di Giuseppe Alessio Nuzzo selezionato tra i finalisti dell’edizione 2019 di I Love GAI Giovani Autori Italiani, atteso appuntamento dedicato ai talenti under 40 alla Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia.
Sarà proiettato venerdì 30 agosto alle 17 al cinema Astra del Lido.
Una favola moderna,
ispirata alla storia vera dell’attrice Cristina Donadio. Una donna si muove pensierosa su un set cinematografico; non riesce a mantenere lucidi i pensieri, come se fosse risucchiata al centro della Terra. Torna indietro nel tempo a quando, da giovane, una zingara le prese la mano e le disse: Tu dalla vita avrai tutto, grandi fortune e grandi sfortune…
Un unico piano sequenza di 10 minuti tra cameracar e flashback per raccontare la malattia di Cristina (foto),  temuta Scianel nella serie televisiva “Gomorra” che durante le riprese della seconda stagione curava il cancro nella sua terra.
Il film breve è prodotto da Paradise Pictures in associazione con An.tra.cine e con il sostegno dell’Università di Foggia, Apulia Film Commission – Cineporto di Foggia e Film Commission Regione Campania. Nel cast la stessa Cristina Donadio, Gina Amarante e Anna Brancati. 
Classe 1989, Nuzzo torna dietro la camera da presa dopo il fortunato “Lettere a mia figlia” con Leo Gullotta, che ha ottenuto una menzione speciale ai Nastri d’Argento  e  designato miglior corto al Giffoni Film Festival. Il regista ha esordito nel 2017 sul grande schermo con “Le verità”, thriller psicologico interpretato da Francesco Montanari. E ha diretto anche “Manuale sull’Alzheimer” da settembre al cinema.
Per saperne di più
www.paradisepictures.it/lascelta