“Racconti per ricominciare”. Un progetto promosso e realizzato da Vesuvioteatro.org, con il coordinamento artistico di Giulio Baffi e Claudio Di Palma. 60 attori per 10 spazi monumentali della Campania. In programma dal prossimo 25 giugno (fino al 12 luglio) in dieci splendide location della Città Metropolitana di Napoli e della Regione Campania. In scena, percorsi teatrali, itineranti e di breve durata.
Un’idea per tornare al Teatro dal vivo nel rispetto delle regole. Sono 10 per ora i luoghi di grande valore storico/architettonico tra cui  la Villa Tufarelli a San Giorgio a Cremano, il Museo Ferroviario di Pietrarsa e la Reggia a Portici, Villa Campolieto e Villa Signorini a Ercolano, Villa delle Ginestre (foto) a Torre del Greco, il Complesso Badiale Santa Maria del Plesco a Casamarciano e il Mulino Pacifico di Benevento.
Questi spazi, e gli altri che potranno aggiungersi, accoglieranno le azioni sceniche e i racconti di 60 interpreti (6 per ogni luogo e giorno) impegnati nella proposta di pezzi scelti dai grandi testi (classici e moderni) di teatro ma anche componimenti inediti di giovani autori contemporanei.
Opere di Buzzati, Rea, Borges, Čapek, Defez si alternano a scritture originali di Massimo Andrei, Marcello Anselmo, Gennaro Ascione, Igor Esposito, Massimo Maglietta, Anna Marchitelli, Antonio Marfella, Sara Sole Notarbartolo, Fabio Pisano, Dario Postiglione.
Ciascun/a  attore e attrice (tra questi Antonello Cossia, Antonella Stefanucci, Alessandra D’Elia, Antimo Casertano)  interpreterà un racconto di non oltre 15 minuti che sarà replicato in sequenza fino ad un massimo di 5 volte. Ogni racconto accoglierà massimo 20 spettatori che, secondo un itinerario stabilito, potrà assistere in sicurezza a tutte le performance.
Un modo per offrire alle attrici, agli attori, ai registi, ai drammaturghi, ai tecnici, la possibilità di riprendere quel lavoro praticato con grande amore e con infinita passione, e di farlo con modalità che rispettino in assoluto le norme in vigore, inventandosi un modo per ritrovare il contatto con il pubblico.

 

 

RISPONDI