WikiGap 2020, a Salerno la maratona di scrittura al femminile. Nella giornata di domani, giovedì 26 marzo, la Biblioteca Centrale “E.R. Caianello” dell’Università degli Studi di Salerno avrebbe dovuto ospitare WikiGap 2020.
L’evento, in ottemperanza alle nuove misure per il contenimento ed il contrasto del Covid-19, non è stato annullato ma solo “spostato” dall’edificio A3 dell’Ateneo Salernitano alla Rete, la creazione di contenuti avverrà, infatti, esclusivamente online e verrà gestita da remoto, mettendo a disposizione dei partecipanti un team di esperti e wikifacilitatori.
L’evento è organizzato dal Centro Bibliotecario di Ateneo dell’Università degli Studi di Salerno con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e dell’Ambasciata di Svezia in Italia. Ne sono partner il Dipartimento di Informatica, l’Osservatorio interdipartimentale per gli Studi di Genere e le Pari Opportunità e le associazioni Mind the Gaps, Wikimedia Italia e Wikimedia Svezia. L’iniziativa aderisce alle campagne internazionali “WikiGap” e “Art & Feminism”.
WikiGap è una campagna internazionale che si svolge annualmente, un evento gratuito e aperto a tutti, una maratona di scrittura nata per rendere la Rete un “luogo” paritario.
Alla base dell’iniziativa, l’intento di colmare le diseguaglianze di genere che sono purtroppo presenti in larga misura anche online, nove volte su dieci, infatti, i contributi su Wikipedia sono scritti da uomini, e più della metà delle voci presenti sono dedicate a uomini. Per partecipare non è necessario essere già contributor dell’enciclopedia online, basta imparare le regole di utilizzo e i criteri di scrittura attraverso i numerosi tutorial disponibili anche sulla pagina Facebook dedicata all’evento e proposti dall’associazione Mind the Gap, per sviluppare collettivamente i contenuti in modo uniforme e corretto.
WikiGap 2020 Salerno, l’edizione di quest’anno, è dedicata alle donne della Resistenza che, anche sulla famosa enciclopedia libera e condivisa online, hanno meno spazio rispetto a quello dedicato, invece, ai maschi partigiani.
È possibile creare nuovi contenuti o modificare quelli già esistenti, ampliarli, correggerli, tradurli o corredarli di immagini. Basta solo registrare un nuovo account su Wikipedia, se non se ne possiede già uno, e scegliere una voce a cui dedicarsi tra quelle proposte per l’occasione. Tutte le indicazioni sono riportate in modo molto chiaro sulla pagina dell’enciclopedia dedicata al progetto, WikiGap 2020 Salerno.
Si può ancora partecipare, è possibile iniziare a scrivere in qualsiasi momento e domani, tutti simultaneamente, verranno pubblicati i contenuti creati per dare maggiore voce alle donne della Resistenza.
È necessario, in questo momento così delicato per l’Italia e per il mondo intero, non fermarsi e, soprattutto, non fermare la cultura, ad una sola condizione però, restando a casa.
©Riproduzione riservata 
Per iscriversi
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Raduni/WikiGap_2020_Salerno

Per saperne di più
info@mindthegaps.it