C’era una volta la fantasia, quella dell’infanzia che genera mondi fantastici, che affascina e affabula, alimenta il sogno e, perch no, anche l’arte. La giovane artista piemontese Sara Forte è come Alice nel paese delle meraviglie, e porta nei suoi dipinti il racconto di un mondo surreale abitato da fate, folletti, esseri fantastici e fantasiosi. Paesaggi caleidoscopici in cui incantarsi e perdersi, ritrovando quello stordimento onirico di cui è fatta l’immaginazione. La mostra dal titolo “Mondi paralleli” è ospitata dalla Banca Arditi Galati di Benevento, antico borgo che la tradizione vuole popolato dalle streghe. La mostra è a cura di Monna Lisa Salvati per l’associazione Studio7 che cos descrive la mostra “In una terra lontana dove il suono del silenzio imbastisce dolcemente visioni di luoghi surreali, si erge un castello dimenticato dove realt  e fantasia si struggono. Tutto si muove anche se apparentemente ogni cosa dorme. Serrature al posto di porte ed una piccola chiave introducono lo spettatore in un mondo segreto,senza tempo Un affascinante viaggio in cui un giullare diviene il direttore d’orchestra delle emozioni; seduce l’attore che contempla, lo prende per mano e lo accompagna in punta di piedi nel luogo segreto delle muse senza et . Allora si cela una casta concupiscenza ornata da armonica grazia e avvenenza. L  dove tutto ciò che vive non si scorge, il sogno deambula con astuzia accarezzando l’idea che lo sguardo dello spettatore appare e si nasconde, viene rapito e sedotto, avvicinato ed ammaliato… l’immaginazione comincia quando lo sguardo oltrepassa le serrature. Buon viaggio…”

Sara Forte Mondi paralleli

Banca Arditi Galati, Benevento

Fino al 14 gennaio

Nell’immagine un dipinto in mostra