Un ex ospedale psichiatrico per un reading. Al Complesso della Maddalena di Aversa (Via G. Linguiti, 54),  Francis Pardeilhan legge “Sospensione” domenica 5 febbraio alle 18. Un appuntamento gratuito per il territorio, per la rassegna Approdi 2017 che chiuderà  il percorso laboratoriale sul corpo e la voce dal titolo “Il metodo nella pazzia”  proposto dalll’attore americano da venerdì 3 a domenica 5 febbraio al Nostos Teatro.
L’appuntamento è organizzato dal teatro aversano stesso in collaborazione con il comitato “La Maddalena che vorrei”. Obiettivo: puntare i riflettori sulla struttura della Maddalena e sulle sue enormi potenzialità come luogo di costruzione di anime, d’arte, teatro e di aggregazione in un territorio non semplice come la città di Aversa.
«Sospensione- dicono gli organizzatori- è un’occasione di creare e di condividere un momento di pace. Squisitamente laico e scevro di misticismo, è un momento di tregua, una parentesi atemporale, una sorta di meditazione ad occhi aperti. Utilizzando come viatico alcune parole di ispirazione e una musica idonea alla contemplazione, offre la possibilità di spaziare in una felice e rigenerante solitudine collettiva».
Francis Pardeilhan vanta importanti collaborazioni, da Eugenio Barba e l’Odin Theatre ad Abel Ferrara, Guy Ritchie, Lasse Halmström, Mario Martone e Gabriele Salvatores. Tra gli ultimi impegni televisivi, “I Medici – Maestri di Firenze”, serie andata in onda su Rai Uno.
Per saperne di più
info@nostosteatro.it
tel.08119169357
In foto, l’ex manicomio di Aversa