Inossidabile, il fascino di Raimondo di Sangro, principe di Sansevero. Ancora pochi giorni di tempo, fino al 9 settembre per presentare la propria candidatura e partecipare al bando di ricerca sulla figura di Raimondo di Sangro, settimo principe di Sansevero.  Una borsa di ricerca di 12 mila euro per il concorso, indetto dal Museo Cappella Sansevero in collaborazione con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici.
Il lavoro di indagine richiesto punta alla valorizzazione del profilo letterario e filosofico-scientifico di Raimondo di Sangro e all’approfondimento del suo ruolo sociale e culturale nel più ampio quadro della Napoli e dell’Europa del Settecento.
L’iniziativa nasce da un accordo tra il Museo Cappella Sansevero (foto di Marco Ghidelli) e l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, che hanno siglato un protocollo d’intesa volto alla creazione di percorsi formativi di eccellenza nei settori di reciproco interesse, alla realizzazione di attività di alta formazione nelle discipline umanistiche, nonché alla promozione di scambi culturali nell’ambito della ricerca scientifica, della sua comunicazione e dell’attività didattica ad essa connessa.
Possono partecipare al concorso candidati di età non superiore ai 34 anni, alla data di scadenza del bando che abbiano conseguito la laurea magistrale o un titolo equivalente presso università italiane o straniere. L’esito della selezione sarà reso noto entro il 15 ottobre 2018.
Scarica il bando
www.museosansevero.it
www.iisf.it