Le conversazioni tornano a Capri. Da questo weekend, a piazzetta Tragara, alle 19 (foto). Il festival (diretto da Antonio Monda con Davide Azzolini, concentrato quest’anno sul tema Desiderio/desire e inaugurato con due incontri romani nei giorni scorsi) riparte oggi nell’isola azzurra, venerdì 25 giugno, con la scrittrice etiope naturalizzata statunitense Maaza Mengiste.
Mengiste firma il libro Il re ombra, appena pubblicato in Italia per Einaudi, che evoca la tragedia dell’invasione fascista e la resistenza eroica del popolo Etiope, dove emerge fortemente lo sguardo e l’eroismo femminile.
Sabato 26 giugno protagonista sarà il compositore, cantante e polistrumentista italiano, Giuliano Sangiorgi fondatore del gruppo rock-pop Negramaro, che ha da poco pubblicato con Einaudi il suo ultimo romanzo Il tempo di un lento.
Domenica 27 giugno toccherà a Francesco Vezzoli , uno degli artisti contemporanei italiani più affermati a livello internazionale, le cui opere sono state selezionate più volte per rappresentare l’Italia alla Biennale d’Arte di Venezia.
Durante la settimana, il Festival prosegue con gli incontri a Villa San Michele, ad Anacapri, sempre alle 19: martedì 29 giugno sarà ospite l’attrice e regista teatrale Roberta Lena, che ha fatto della multidisciplinarità e della mescolanza delle arti sceniche le basi fondanti della sua espressione. 
Mercoledì 30 giugno, il protagonista il pubblico incontrerà Paolo Giordano, unico ospite italiano de Le Conversazioni di Capri, collaboratore del Corriere della Sera, scrittore e fisico torinese, che da sempre nei suoi scritti mostra due anime, umanistica e scientifica.
Si tornerà a Piazzetta Tragara venerdì 2 luglio con lo scrittore e giornalista irlandese Colm Tóibín, vincitore di numerosi premi per le sue opere di narrativa e saggistica (premio Encore, candidatura al Man Booker Prize, Costa Book Award).
Sabato 3 luglio, conversazione con lo scrittore e sceneggiatore francese Olivier Guez, giornalista di Le MondeNew York TimesLe Point e autore di numerosi romanzi storici e sociali, incentrati soprattutto sul tema dell’equilibrio politico mondiale; ha pubblicato in Italia il suo romanzo La scomparsa di Josef Mengele (Neri Pozza).
Domenica 4 luglio concluderà l’edizione italiana del festival, il celebre illustratore e scrittore americano Brian Selznick autore di numerosi successi come La straordinaria invenzione di Hugo Cabret (medaglia Caldecott nel 2008), La stanza delle meraviglie e Il tesoro dei Marvel pubblicati in Italia da Mondadori.
Il Festival si concluderà come di consueto nel periodo natalizio, a New York. Gli incontri sono a ingresso libero fino a esaurimento posti e si svolgeranno nel rispetto delle misure imposte dall’emergenza sanitaria.
Per saperne di più
http://www.leconversazioni.it/

.

RISPONDI