La comunicazione teatrale passa dalla voce ma parte dal linguaggio del corpo. Lo sanno bene i professionisti di Icra Project (acronimo inglese di centro internazionale di ricerca sull’attore con sede a Napoli e Roma),  unico centro di formazione teatrale in Italia specializzato in mimo corporeo per attori, cantanti, danzatori e performer. Nel 2019 la scuola compirà i suoi primi vent’anni di attività. Nella sua strutturazione il centro vanta lontane origini francesi ( dal 1985) e una formalizzazione della tecnica di mimo corporeo tutta made in Naples, a partire dal 1999. 
Per questo XX anno di attività l’Icra project prevede seminari e convegni in collaborazione con importanti istituzioni italiane e università, performance, presentazioni di libri e progetti sull’intero territorio nazionale rinsaldando, inoltre, la propria collaborazione con il Teatro stabile\nazionale di Napoli, il Dams di Bologna, l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma, il Servizio Educativo del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Il centro riapre le iscrizioni per l’anno accademico 2018/2019 per il biennio della scuola di mimo corporeo (foto) Napoli e dell’Atelier di Commedia dell’arte contemporanea Roma, con la direzione artistica e pedagogica di Lina Salvatore e Michele Monetta e la collaborazione dei registi Giuseppe Rocca e Giovanni Greco entrambi docenti all’Accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico” di Roma e dei docenti universitari del calibro di Marco De Marinis, Edo Bellingeri, Roberto M.Danese. I corsi sono rivolti agli aspiranti attori, attori professionisti, studenti di teatro, accademie, conservatori ed università.
L’atelier di Commedia dell’arte contemporanea è un punto di pura esercitazione per attori professionisti, clown, studenti di teatro ed università. Si propone lo studio di aspetti e linguaggi quali maschera, danza rinascimentale, scherma, improvvisazione, studio di iconografie teatrali, voce e movimento secondo il Metodo Feldenkrais, canovacci, scenari e commedie distese tra ‘500 e ‘700, sino ad importanti ed imprescindibili pedagogie novecentesche sul corpo in azione, per potenziare le proprie capacità creative attraverso un totale ripensamento del concetto di Maschera e di Tradizione.
La Scuola Di mimo corporeo, unicum nel suo genere in Italia, ha una forte componente formativa che a partire dalla tradizione va verso alcune pedagogie del Novecento, che fanno capo a Maestri come Decroux, Lecoq, Feldenkrais, Pagneux mantenendo vivi i cardini del teatro moderno.
Per saperne di più
www.icraproject.it