Si accende d’estate, la foresta di Cuma, con la sua area archeologica. Motore ne è l’associazione Lo sguardo che Trasforma, che opera sul territorio da circa 10 anni e   ha contribuito ad attivare il comitato Il Bosco e la duna per la valorizzazione del territorio. La  terza edizione di Premonizioni (un viaggio nel mito) dà appuntamento venerdì 20 luglio alle 19, al Faro Romano, con  il concerto di Giovanna Panza (voce) e Mariella Pandolfi (piano) e con un estratto dello spettacolo È tempo di incantesimi al chiaro di Luna con Marta Michetti, Livia Bertè, Roberto Cervone, Serena Esse, Anna Ragucci, Nunzia Loffredo.
Sabato 21 luglio, dalle 19, Le lacrime di Mirra,  performance  a due voci tratta dalle Metamorfosi di Ovidio e liberamente riadattata da Claudia Balsamo, che la interpreta insieme a Tiziana Tirrito.
Protagonista, Mirra che si innamora infatti del proprio padre, Cinira, re di Pafo : una passione carnale e folle, di cui la stessa Mirra non riesce a capacitarsi né a liberarsi al punto da tentare il suicidio. Implora gli Dei di sottrarla sia al mondo dei vivi che a quello dei morti ed ottiene di essere trasformata in un albero. Neanche questo però riesce a fermare le sue tiepide lacrime, che perpetuano il suo ricordo nel tempo, dando il nome alla resina che trasuda dal tronco, la Mirra appunto.
Viaggio sensoriale, grazie a un’installazione e al  particolare allestimento, pensato per avvicinarsi a quello che era il radiodramma. Un modo stimolante per mettersi in gioco in un contesto inusuale, dove vengono a mancare i riferimenti spaziali e visivi che sono parte integrante della recitazione.
Lo strumento principale diventa la voce, che comunica attraverso pause, rumori, silenzi e diverse sfumature e possibilità altrimenti poco considerate.
Domenica 22 luglio, dalle 18,15, jazz e folk, bossanova e fado con i Gatos do mar (arpa,voce e percussione, foto) al Belvedere dell’Acropoli e dalla performance La Sibilla è tornata presso l’Antro, ed un estratto dello spettacolo  È tempo di incantesimi al chiaro di Luna diretto da Guido Liotti nella Foresta Regionale, con Marta Michetti, Livia Bertè, Roberto Cervone, Serena Esse, Anna Ragucci, Nunzia Loffredo e La Sibilla ovvero la performer ed artista visiva Amelia De Feo.
Il duo formato dalla cantante e percussionista Annalisa Madonna e dal maestro d’arpa Gianluca Rovinello nasce nel 2012 e, dopo due anni di concerti in club e locali italiani e la registrazione del disco Io pretendo dignità per Amnesty International, nel 2015 pubblica il disco di esordio, intitolato La zattera  che ha attraversato l’Italia con 90 concerti in due anni, esibendosi su palchi come il Napoli Teatro Festival, il festival Pausylipon, la Fondazione Otto Jazz e il Teatro Bellini di Napoli.
Per saperne di più
cell 3914143578 – 3926866064
info@losguardochetrasforma.org
info@losguardochetrasforma@gmail.com
https://www.facebook.com/rassegnaperCuma/

RISPONDI