Giorni di fine estate pieni di note a Carinola. Dal 31 agosto al 9 settembre, alle 20.30, Musica nel chiostroSuoni, luoghi, sapori.  Un’iniziativa dell’associazione Anna Jervolino con l’Orchestra da Camera di Caserta, organizzata nel convento di S. Francesco di Casanova, uno dei luoghi d’arte più incantevoli in terra di lavoro.
Intenso il programma che propone un percorso  musicale etno & colto,  dall’Armenia alla Spagna, dai Balcani  all’America Latina, dalla Grecia alla Francia, affidato a solisti internazionali:  il violinista Rudolf Fatyol e il pianista Mihaly Duffek per la musica di Bartok e Kodaly, il pianista Valentin Surif per gli argentini Ramos e Piazzolla, il mezzosoprano Katja Markotić e il chitarrista Saša Dejanović per le incursioni nei ritmi croati e latino–americani, il soprano Siranus Tsalikian e il pianista Georgios-Julius Papadopoulos per i repertori greco e armeno, la violinista Agnes Pyka e il pianista Laurent Wagschal per quello francese, la violinista Dalia Dedinskaite e il violoncellista Gleb Pyšniak per quello lituano.
Dopo il concerto, visita guidata al Convento ed esposizione e degustazioni di sapori dell’Ager Falernusa cura della Pro-Loco di Carinola. La rassegna è sostenuta dal Mibact e dalla Regione Campania, in collaborazione con  le città di Caiazzo e Piedimonte Matese, i comuni di Carinola, Pietramelara e Sessa Aurunca, l’associazione Byblos e il Mucirama di Piedimonte Matese, la Pro Loco di Carinola, il convento di S. Francesco di Casanova di Carinola e l’associazione Mozart di Sessa Aurunca.
Il convento risale al XIII secolo. Fu fondato dai seguaci di Francesco d’Assisi o forse da lui stesso che di sicuro vi si fermò per diverso tempo (lo storico Luca Wadding segnala la presenza del santo nell’anno 1222).
Ancora oggi c’è la grotta scavata nella roccia che fu il suo giaciglio. Interamente costruito in muratura di tufo grigio, il complesso si espande nella chiesa a due navate e nel convento arricchito dal bellissimo chiostro.
All’interno della chiesa spiccano l’arco trionfale a sesto acuto, la monofora sulla parete frontale dell’abside e un affresco raffigurante l’Annunciazione di Maria.
 Il chiostro quadrangolare (foto) ricorda per la sua struttura quella del Monastero di S. Chiara di Napoli e le sue parte laterali sono decorate con scene  ispirate alla vita di S. Francesco.
Per saperne di più
339 1702906/335 8161948
info@autunnomusicale.com
prolococarinola@libero.it
www.autunnomusicale.com