Corona| ilmondodoisuk.com
Qui sopra e in alto, il logo del progetto realizzato da Tony Stefanucci

L’immagine di una gigantesca corona tempestata di rubini girava sui social da qualche giorno. Completata da una frase Ars virus est e seguita dalla firma di Tony Stefanucci.  Poi pian piano sulla sua pagina Facebook la presidente dell’Associazione  TempoLibero, Clorinda Irace, ha aggiunto notizie, ma anche video dei partecipanti. E così l’idea visiva, potente e incisiva, è stata svelata con il messaggio che proponeva: una mostra virtuale dal titolo Creativi al tempo del Coronavirus.Un progetto che chiama a raccolta artisti, autori di gioielli e ceramica, poeti. E che conferma l’impegno sociale dell’associazione.
TempoLibero già in prima linea all’indomani del devastante incendio nel 2013 che distrusse  quasi interamente Citta della Scienza, polo di informazione scientifica a Bagnoli. Con Incendium raffigurato anche allora visivamente dall’effetto fiamma creato dal geniale pittore e regista Tony Stefanucci, maestro dell’Accademia di Belle arti di Napoli,  dove ha formato generazioni di apprezzati costumisti e scenografi.
L’iniziativa Incendium invitava artisti a donare le loro opere esposte poi a Palazzo delle arti Napoli e vendute all’asta in quella sede. Un bel risultato di solidarietà con la raccolta di una consistente cifra, contributo prezioso per la ricostruzione del centro di Coroglio.
Rieccola, l’associazione, in questa atmosfera da moderna Apocalisse, in cui il Covid-19 allunga la sua ombra minacciosa su tutto il pianeta Terra, tenendo in pugno anche la Grande Mela, dal volto più funestato rispetto all’epoca dell’attentato alle torri gemelle. E ancora TempoLibero porta un po’ di luce nell’oscurità  della quarantena.
Obiettivo del progetto, infatti, è tentare di dare un senso alla solitudine in cui tutti sono costretti recuperando quell’energia vitale che sembra svuotarsi e ritrovandola attraverso un momento creativo che, nello specifico, assuma anche una connotazione solidale.
Cercando però di essere utili: offrendo le opere in cambio di donazioni finalizzate ad alleviare il fortissimo disagio economico di tanti. Un impegno diretto e immediato che – senza avere la pretesa di risolvere situazioni gravissime – possa almeno contribuire a sollevare persone da quella povertà terribile che è un effetto collaterale del virus.
L’esposizione è inserita nella programmazione virtuale dell’assessorato alla cultura e al truismo del Comune di Napoli #laculturanonsiferma lanciata sulla pagina Facebook.
 L’arte è un virus. Così l’eventovirus si è propagato attraverso uno scambio fitto di messaggi su whatsapp. E la rete si è allargata su una modalità molto semplice: artisti e poeti offrono un loro lavoro per una mostra ideata e curata dalla presidente Irace.
Media partner, ilmondosuk affiancato dal giovane esperimento social Casa d’Andrea. L’associazione Marano Spot Festival si occuperà della realizzazione tecnico-artistica della mostra virtuale. L’ISIS Boccioni Palizzi, guidato da Paola Guma, collaborerà all’intero progetto con l’impegno dei suoi docenti e studenti.
Potrete seguirlo sulla pagina dell’assessorato, dal sito dell’associazione TempoLibero, ma anche dai canali social dei partner (aziende, enti, liberi professionisti, associazioni) che promuovono la manifestazione. La vostra Pasqua in quarantena sarà movimentata dall’inaugurazione della mostra: domenica 12 aprile  alle 17.30.
Una data scelta non a caso. Un auspicio di rinascita e rigenerazione per un mondo in tempesta ma anche un impegno concreto. Le  vostre donazioni andranno al Fondo Comune di Solidarietà IL CUORE DI NAPOLI  istituito dal Comune per dare sostegno alle famiglie impoverite dall’emergenza. E i napoletani hanno un cuore grande. Siamo certi che lo dimostrerete ancora una volta.
©Riproduzione riservata

 

Ecco la rete degli artisti che finora hanno aderito. Si può partecipare ancora fino a domani 5 aprile:
Tony Stefanucci, Rosa Panaro, Armando de Stefano, Laura Cristinzio, Mathelda Balatresi, Nando Calabrese, Ernesto Terlizzi, Francesco Lucrezi, Francesco Alessio, Vittorio Avella, Clara Garesio, Giuseppe Pirozzi, Ilia Tufano, Marialuisa Casertano, Libero De Cunzo, Salvio Capuano, Vittorio Cortini, Carla Viparelli, Dino Izzo, Rosaria Corcione, Francesca Di Martino, Marisa Ciardiello, Ellen G, Francesco Canini, Mario Lanzione, Antonio Picardi, Vincenzo Aulitto, Eugenia Serafini, Mariapia Daidone,  Diana Franco – Manuela Capuano, Aulo Pedicini, Gianfranco Duro, Michele Mautone, Maja Pacifico, Gualtiero Redivo, Valentina Guerra,  Elena Manocchio,  Antonio Conte, Tony Salvo, Tommaso Arcella, Prisco De Vivo, Silvana Leonardi, Annamaria Pugliese, Francesco Fabozzi, Sara Lubrano, Peppe Esposito, Rita Lonardo, Renato Brancaccio, Giancarlo Costanzo, Donato Izzo, Luigi Filadoro e i suoi bambini del laboratorio, Silvana Parente, Tina Sciarappa, Francesco Giraldi, Giovanni Ruggiero, Laura Chilivano, Marisa Traettino, Peppe Pappa, Luisa Corcione, Anna Corcione, Lucia Aiello, Paola Nasti, Raffaele Di Florio, Massimiliano Pappa, Andrea Petrone, Alberto Albano, Gabriele Castaldo, Danilo Donzelli, Ugo Levita, Alfonso Mangone, Nicca Iovinella, Maria La Mura, Antonio Salzano, Luminita Irimia, Carmine Rezzuti, Pina Della Rossa, Luigi Auriemma.
I poeti\scrittori: Eugenio Lucrezi, Alfonsina Caterino, Enrico Fagnano, Francesco Divenuto, Francesca Gerla, Floriana Coppola, Alfonso Marino, Giorgio Moio.

 

 COME VEDERE LA MOSTRA
Attraverso collegamento web al sito dell’associazione www.associazionetempolibero.it o alle pagine FB #laculturanonsiferma dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli,la pagina FB ARS VIRUS EST, la pagina FB dell’associazione TempoLibero e sulle pagine social e i siti di tutti i partner (l’istituzione:Fondazione Premio Napoli; le aziende Gruppo Capri Alcott Gutteridge, la GCO ossigeno, la Tecnoin, lo Studio legale Gaeta, il CIO Consorzio italiano ossigeno, Yao Sushi; le associazioni: Palazzi napoletani, Punto Org, étant donnés, Arte Studio Gallery, pARTy Napoli).
COME FARE UNA DONAZIONE E AGGIUDICARSI UN’OPERA
1) Sarà necessario effettuare un bonifico sul c/c  dell’associazione TempoLibero – IBAN: IT 60 K 03069 09606 1000 0015 0816-che provvederà successivamente a trasferire le donazioni sul conto indicato dal Comune di Napoli.
2)Contestualmente inviare mail all’associazione Tempolibero (info@associazionetempolibero.it) con allegata  copia del bonifico CRO da cui si evince ora e data, indicando l’opera prescelta, più altre due opzioni di riserva.
COME AVERE L’OPERA SCELTA
L’associazione assegnerà le opere alle migliori donazioni secondo l’ordine di arrivo dei bonifici, fino a esaurimento delle stesse (in totale sono 85). Se le opere indicate saranno già state assegnate, si procederà attribuendo un’opera secondo la disponibilità residua. Il ricavato sarà devoluto dall’Associazione TempoLibero al fondo di solidarietà del Comune di Napoli IL CUORE DI NAPOLI che sostiene i poveri della città.  Le opere saranno ritirate dagli assegnatari a conclusione della crisi in atto.

Per saperne di più
info@associazionetempolibero.it
lindairace@gmail.com WhatsApp
3351314431
www.associazionetempolibero.it

 

 

GUARDA IL VIDEO