NarteA ci dà appuntamento domenica 10 gennaio alle 18 con Natale napulitano: Le antiche feste della città. Un tour virtuale con la guida Matteo Borriello e l’attore Andrea Fiorillo.


Ricostruzione storica, descrizioni dei luoghi e letture per rievocare le tradizionali celebrazioni natalizie che dall’8 dicembre al 6 gennaio animavano la città di Napoli, attraverso i racconti di antichi viaggiatori. L’evento è gratuito, per partecipare è necessaria la prenotazione compilando il form all’indirizzo https://cutt.ly/rjgssO0.
In questo viaggio nel passato ci accompagnano antichi viaggiatori come Giovan Battista del Tufo, Emanuele Bidera che arrivavano a Napoli nel periodo natalizio. Riemerge così l’atmosfera di una festa carica di spettacolarità e sentimento religioso.
Si parte dall’8 dicembre, con il racconto della festa dell’Immacolata, con il racconto di quanto accaduto nel 1633, quando il serenissimo principe di Polonia e Svezia arrivò in città e il Viceré fece allestire sontuosi altarini nel cortile del palazzo vicereale, realizzando una prestigiosa stazione della processione in onore dell’Immacolata.
Si ripercorrono anche le antiche usanze di Napoli, dall’8 al 24 dicembre, periodo chiamato“Pasqua del Ceppo”, quando i napoletani preparavano i cibi e addobbavano le loro case, creando la magia del Natale. Tra notizie culinarie e tradizioni musicali, si arriva in compagnia degli zampognari al largo delle Pigne, attuale piazza Cavour, per rendere omaggio alla Madonna delle Grazie.

Nelle immagini, Natale Napulitane: antiche immagini delle tradizioni partenopee,
tra mercatini e feste religiose


Il giro prosegue nell’alternarsi tra città antica e moderna, tradizioni e affascinanti descrizioni, che raccontano il sentimento che correva tra le strade dell’antica Napoli natalizia, fonte inesauribile della magia che l’attraversa ancora oggi.

RISPONDI