Le disobbedienti/ Isabella di Castiglia: da principessa a regina di Spagna. Costruì un regno forte, cambiando il Paese

1
1121

Isabella di Castiglia (1451-1504) fu una donna volitiva e determinata che, per perseguire i propri scopi, non si fece scrupoli. Il suo nome è legato a quello del domenicano Tomás de Torquemada, fervido e spietato fautore della Santa Inquisizione nella versione sanguinaria, fanatica e vendicativa.
Susan Hastings, dopo il successo della biografia romanzata in due volumi dedicata a Caterina la Grande, torna in libreria, sempre per Piemme, con un nuovo affresco storico dedicato a una figura femminile dalla forte personalità. Lo stile narrativo fluido e accattivante ricostruisce le atmosfere e le suggestioni della regione spagnola della Castiglia alla metà del Quattrocento.
La lettrice e il lettore, che condividono la mia stessa fortuna di conoscere i luoghi descritti, non avranno difficoltà a immaginare lo svolgersi dell’azione nella cittadina di Segovia.
La protagonista e i personaggi si muovono sullo sfondo dell’imponente acquedotto romano, ancor oggi in perfette condizioni, che domina l’ingresso nel centro abitato, le montagne che, come una corona, lo circondano e gli antichi palazzi sulla cui pavimentazione esterna, all’ingresso dei portoni, spiccano alcuni caratteri grafici: quelli che indicavano la presenza di ebrei sefarditi.
Il quartiere della Juderia e l’Alcázar, la fortezza residenza reale, descritti con vivide pennellate sono altresì visitabili e carichi di suggestioni che rimandano l’immaginazione a quando la regina Isabella li percorreva con autorevolezza.
Hastings padroneggia bene la trama e il ritmo del genere storico dosando i tempi e i modi dei dialoghi che pongono, chi legge, ora in un posto di prima fila ora in un nascondiglio dietro i tendaggi ove meglio ascoltare intrighi e congiure di palazzo.
Isabella di Castiglia si autoincoronò regina senza attendere, come previsto, l’avallo delle Cortes alla morte del fratellastro Enrico. Il suo diritto al trono costituì oggetto di disputa che diede luogo a fazioni tra i nobili e lotte intestine, l’altra donna in lizza per il trono era la sua figlioccia Giovanna che il padre aveva, onde evitare spargimenti di sangue, eliminato dalla linea di discendenza salvo, poi, reintegrarla.
Una situazione confusa, di cui l’autrice rende bene l’idea, nella quale l’aristocrazia e il clero si contendevano le mutevoli attenzioni del sovrano. Giunta al potere, Isabella avvia un incessante e poderoso progetto di cambiamento, una riforma dei sistemi tributario e giudiziario, un controllo del clero svincolato dalla gerarchia pontificia e una forzata cattolicizzazione che si abbatterà su musulmani, ebrei ed ebrei convertiti al cattolicesimo.
Un bagno di sangue come solo le lotte di religione sanno fare. Nella vita privata scelse chi sposare: Ferdinando II principe di Aragona, non il re del Portogallo come per lei aveva deciso il fratellastro. Ferdinando dovette mandar giù il boccone dell’esser il consorte e Isabella, per quieto vivere, mise nero su bianco gli ambiti di competenza nel governo anche se, di fatto, era lei ad assumere le decisioni.
Come per Caterina, anche con Isabella, Hastings focalizza l’attenzione sulla forza d’animo, l’energia e la ferrea volontà della protagonista che si rende strumento di un profondo cambiamento intaccando posizioni di privilegio, patrimoni e usanze.
Isabella costruì un regno forte gestendo la politica con mano salda, ogni aspetto passava al suo vaglio. In questa prima parte della storia l’azione si apre con l’arrivo di un’adolescente alla corte del fratellastro e si conclude con l’avvento di Torquemada. In mezzo ci sono la nascita e la perdita di figli, la guerra, la diplomazia, le vendette, le rivendicazioni di Giovanna e molto altro.
Un libro dalla piacevole lettura consigliato a chi ama il romanzo storico, a chi preferisce le biografie e a quante/i vogliano conoscere e approfondire la storia europea del XV secolo.
©Riproduzione riservata

IL LIBRO
Susan Hastings
Isabella. Una principessa sul trono di Spagna
Piemme
Pagine 392
euro 17,90
L’AUTRICE
Susan Hastings è uno pseudonimo. Nata a Lipsia nel 1954, da molti anni scrive romanzi storici di grande successo in Germania. Laureata in geologia, ha lavorato a lungo in questo campo, finché ha frequentato un corso di scrittura: il suo scopo era pubblicare un saggio scientifico, ma il talento narrativo ha preso il sopravvento.

Della stessa autrice tra #ledisobbedienti:
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-caterina-limperatrice-la-vita-come-un-romanzo-susan-hastings-racconta-una-donna-coraggiosa-e-intraprendente/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-caterina-ii-di-russia-imperatrice-illuminata-susan-hastings-racconta-una-donna-libera-con-le-sue-umane-fragilita/
le altre biografie romanzate de #ledisobbedienti:
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-rosalia-montmasson-la-ragazza-di-marsiglia-che-partecipo-alla-spedizione-dei-mille-e-fu-cancellata-dalla-memoria/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-kiki-regina-di-montparnasse-intellettuale-e-artista-irriverente-diva-della-realta-musa-di-man-ray/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-hilla-von-rebay-la-donna-dellarte-raccontata-da-luca-berretta-la-pittrice-tedesca-che-fece-conoscere-lavanguardia-europea-negli-stati-uniti/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-haydee-santamaria-un-fiore-senza-paura-nel-romanzo-desordio-amina-damerdji-racconta-la-rivoluzione-cubana-attraverso-lo-sguardo-di-una-grande-donna/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-mary-wollstonecraft-filosofa-e-scrittrice-che-lotto-per-affermare-i-diritti-delle-donne/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-rosalind-franklin-la-scienziata-inglese-che-fotografo-il-dna/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-lady-elisabeth-webster-holland-la-donna-che-fondo-la-casa-deuropa-salotto-tra-intellettuali-esuli-e-politici/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-maria-montessori/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-madame-vitti-ovvero-maria-caira-la-ragazza-della-ciociaria-che-fondo-a-parigi-unaccademia-per-pittrici/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-la-marchesa-casati-sullorlo-dellabisso-storia-di-una-donna-che-navigava-tra-egoismo-e-timidezza/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-josephine-baker-la-venere-nera-scandalosamente-felice-gaia-de-beaumont-ne-esplora-la-vita-in-una-biografia-romanzata/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-nellie-bly-1864-1922-storia-di-una-ragazza-libera-che-cambio-unepoca-diventando-giornalista-investigativa/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-artemisia-gentileschi-tra-i-colori-delle-stelle-la-pittrice-che-invento-per-se-la-via-della-liberta/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-emily-warrenla-donna-che-costrui-il-ponte-di-brooklyn/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-anna-politkovskaja-la-giornalista-russa-che-ha-pagato-con-la-vita-il-coraggio-di-raccontare-lorrore/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-teodora-dalla-danza-allimpero-moglie-di-giustiniano-e-maestra-della-comunicazione/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-wallis-simpson-per-lei-edoardo-viii-rinuncio-al-trono-britannico-elena-mora-ne-ripercorre-i-pensieri-in-una-biografia-romanzata/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-il-sogno-audace-di-colette-pittrice-giornalista-e-soprattutto-una-donna-libera/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-constance-lloyd-moglie-di-oscar-wilde-una-biografia-di-laura-guglielmi-rende-giustizia-allaudacia-del-suo-pensiero/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-eleonora-di-aquitania-moglie-di-luigi-vii-re-di-francia-comprese-la-ragion-di-stato-e-ne-fece-uno-strumento-politico/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-peggy-guggenheim-la-donna-in-cerca-di-talenti-fece-conoscere-le-avanguardie-negli-usa/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-eleonora-di-arborea-giudicessa-e-innovatrice-del-diritto-nella-sardegna-del-trecento/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-storia-di-anita-diana-giovinazzo-rende-giustizia-alla-moglie-di-garibaldi-biografia-romanzata-di-una-donna-coraggiosa-e-tenace/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-hedy-lamarr-la-diva-geniale-che-invento-il-sistema-di-radiocomando-missilistico/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-ada-lovelace-figlia-di-lord-byron-incantatrice-di-numeri-che-indico-la-strada-verso-il-computer/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-alfonsina-strada-la-donna-che-sfido-un-modello-sociale-discriminante-in-bicicletta/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-ursula-hirschmann-una-donna-coraggiosa-che-partecipo-alla-costruzione-delleuropa/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-la-signora-delle-fiandre-margherita-daustria-la-duchessa-che-credeva-nella-liberta-di-culto/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-caterina-ii-di-russia-imperatrice-illuminata-susan-hastings-racconta-una-donna-libera-con-le-sue-umane-fragilita/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-caterina-limperatrice-la-vita-come-un-romanzo-susan-hastings-racconta-una-donna-coraggiosa-e-intraprendente/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-quando-jeanne-hebuterne-scappo-di-casa-per-amore-di-amedeo-modigliani-grazia-pulvirenti-rievoca-la-loro-passione-nel-libro-non-dipingerai-i-miei-occhi/
https://www.ilmondodisuk.com/le-disobbedienti-la-signora-bauhaus-larchitetta-jana-revedin-ricostruisce-in-un-libro-la-vita-di-ise-frank-anima-della-scuola-fondata-da-gropius/
https://www.ilmondodisuk.com/il-libro-annarita-briganti-racconta-coco-chanel-una-donna-dei-nostri-fuori-dagli-schemi/

1 COMMENTO

RISPONDI

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.